SKW ‘Numbers’

(Adverse Rising Records/Alkemist Fanatix Europe/Andromeda Distribuzioni 2009)

Dopo aver raggiunto e superato il ventennale di attività, festeggiato a dovere con un concerto nella loro città natale Milano, agli SKW dopo quattro album non rimane poi molto da dover dimostrare al pubblico.
Noi personalmente li avevamo già ascoltati con ‘Alter Ego’ del 2004, e da allora una piccola crescita c’è sicuramente stata, in quanto a melodia e composizione. Stavolta i nostri, coadiuvati da Frank Andiver alla produzione, strizzano più l’occhio al crossover, abbandonando in parte il nu metal del passato, come dimostrato già in apertura da 1Minute2lie e dalla title track, e i risultati sono comunque positivi.
Sganciatosi dai clichè più abusati del genere (eccetto in qualche momento, tipo Hate3), ‘Numbers’ rispetto ad ‘Alter Ego’, si presenta come qualcosa di più maturo, meno forzato e rivolto a un pubblico che non disdegna le sonorità melodiche con ampie dosi di riffoni. Sulle ballate ci sarebbe ancora un po’ da lavorare, ma Sleep comunque è un discreto tentativo. Assolutamente notevole poi il lavoro alla chitarra di Simone Anaclerio, da ascoltare nell’ottimo assolo di Cow(ard), per esempio. Chiude il disco un remix elettro/industriale di Hate3 che non migliora di molto l’originale, ma semplicemente cambia il comparto ritmico; inutile.
Per quanto neanche ‘Numbers’ punti a rompere gli schemi del genere e a generare terremoti e catastrofi, è sicuramente un prodotto compatto che si ascolta molto piacevolmente.

Voto: 7

Link correlati:Alkemist Fanatix Europe Home Page