The Crooks ‘High Society Rock’n’Roll’

(OTO Records/Zumpapa Publishing/Alkemist Fanatix Europe 2007)

Ritornano i milanesi The Crooks, da dieci anni onorata presenza della scena punk’n’roll italiana, col loro nuovo album in cui promettono qualcosa di davvero “fico”.
Il genere suonato dai quattro è ormai ben lungi dall’essere ‘alla moda’, ma fortunatamente loro se ne fregano e continuano per la loro strada di canzoni sotto i tre minuti, voci e ritornelli da far invidia ai Replacements e abbastanza materiale per smuovere anche i più cementati.
Per quanto il cd si giochi la sua carta migliore un po’ presto, l’ottima Get Away, comunque il livello si mantiene interessante con pezzi come Rock Girl e qualcosa di più alternativo come Halloween. Suonato decentemente, prodotto molto bene e registrato in presa diretta, che c’è di meglio?
Beh in realtà c’è, i quattro non hanno certo il carisima dei Rocket From The Crypt (a cui ho pensato proprio durante Rock Girl), si limitano a svolgere il loro compitino senza andare oltre, quindi francamente mi sfugge perché, come ho letto, il mondo dovrebbe osannarli se non fossero italiani ma bensì di Oslo.
‘High Society Rock’n’Roll’ è punk’n’roll divertente e ben suonato, e niente di più.

Voto: 7

Link correlati:The Croocks Home Page