Nosey Joe & The Pool Kings ‘Tunes from the bighouse’

(Heptown/Evil Bitch 666 2008)

Secondo lavoro sulla lunga distanza per Nosey Joe accompagnato dagli irrefrenabili Pool Kings, che si dimenano con il loro rockabilly variegato e sempre vitale. In “Tunes from the bighouse” gli svedesi sembrano rimasti agli anni ’50, forse hanno una segreta macchina del tempo che li fa restare costantemente al periodo d’oro del rock’n’roll.
Incuranti delle nuove tendenze musicali gli scandinavi ci allietano con tredici brani che vanno dall’essenzialità rock’n’roll dell’asse Elvis-Eddie Cochran-Gene Vincent allo swing e quindi al rock con grande influenze jazzate, fino all’enfasi orchestrale o al charleston. Questo disco è dunque un ottimo condensato di tutto il meglio che è stato prodotto tra gli anni ’30 e ’50 del secolo scorso negli Usa, quando gli Usa e di conseguenza il resto del mondo cercavano di risollevarsi da una grande crisi economica… praticamente come adesso.
Forse per questo Nosey Joe & The Pool Kings non risultano datati, ma dannatamente attuali.

Voto: 7

Link correlati:Heptown Records My Space