Rarovideo Produzioni News.

Cofanetto  Nagisa O-shima ‘Seishun zankoku monogatari e Taiyo – no hakabaì’ – Doppio DVD + Libro Bilingue Italiano/Inglese


 


 



                                                                        
                              Newsletter
 
Cofanetto  Nagisa O-shima


Seishun zankoku monogatari e Taiyo – no hakaba


doppio dvd +libro bilingue italiano/Inglese


 


 


Seishun zankoku monogatari


(Racconto crudele della giovinezza)


1960, Giappone, 96’58”, colore


versione originale giapponese con sottotitoli


in italiano e in inglese


regia e sceneggiatura: Nagisa O-shima


fotografia: Takashi Kawamata


montaggio: Keiichi Uraoka


musica: Riichiro Manabe


produttore: Tomio Ikeda


produzione: Sho-chiku


cast: Yusuke Kawazu, Miyuki Kuwano, Yoshiko Kuga,


Fumio Watanabe, Shinji Tanaka, Yosuke Hayashi,


Shinjiro Matsuzaki, Toshilo Kobayashi


 


 


Taiyo – no hakaba


(Il cimitero del sole)


1960, Giappone, 88’14”, colore


versione originale giapponese con sottotitoli


in italiano e in inglese


regia: Nagisa O-shima


sceneggiatura: Nagisa O-shima, Toshiro – Ishido


fotografia: Takashi Kawamata


montaggio: Keiichi Uraoka


musica: Riichiro Manabe


produttore: Tomio Ikeda produzione: Sho-chiku


cast: Masahiko Tsugawa, Kayoko Honoo,


Yusuke Kawazu, Junzaburo Ban, Kamatari Fujiwara,


Jun Hamamura, Bokuzen Hidari, Tanie Kitabayashi


 


A differenza dell’eroe di Ai to Kibo no Machi, il ragazzo di Seishun zankoku monogatari diventa effettivamente un delinquente poiché si serve della fidanzata per estorcere denaro agli adulti. E tuttavia, questo film è ben distinto da quelli sulla “tribù del sole” (i cosiddetti film del filone da spiaggia tayozoku, sulle avventure dei ragazzi che passano sulle spiagge le vacanze estive) e da altri film sulla delinquenza minorile, in quanto i due giovani non vengono presentati né come tristi vittime della società né come coraggiosi ribelli. In una società cattiva come questa la loro ribellione assume semplicemente la forma di delinquenza gratuita: ed è questo l’elemento “crudele” della loro vicenda. È come se il promettente ribelle di Ai to Kibo no Machi riuscisse più tardi ad affermarsi soltanto comportandosi da criminale. Qualitativamente Seishun zankoku monogatari è uno dei migliori film di O – shima, poiché lo stile si accorda perfettamente al tema trattato, la crudeltà . Non vi è una sola scena alla luce del sole, e poiché quasi tutto è stato girato sotto un cielo plumbeo, gli oggetti rossi, quasi come il sangue che scorre, creano un’impressione sconvolgente quando sono inquadrati dal teleobiettivo e sensualmente spiccano in mezzo a tutto quel grigio. Inoltre, a campi lunghi, su immagini gravide e oppressive s’alternano riprese effettuate da una cinepresa mobile, tenuta a mano, creando effetti stridenti. Queste due originali tecniche cinematografiche di contrappunto rendono egregiamente il tema del difficile rapporto tra un ambiente sociale stagnante e oppressivo e una giovane coppia che viene percossa a sangue mentre cerca una via di fuga […] L’uso della macchina a mano è espressione filmica del continuo doloroso dibattersi dei due giovani alla ricerca d’una resistenza attiva. Poiché il suo tentativo è quello di esprimere la loro lotta straziante e silenziosa contro un ambiente oppressivo, egli non desidera osservarli obiettivamente, come una terza persona, attraversala cinepresa sul cavalletto. Il suo fine è piuttosto quello di cogliere la loro rabbia con movimenti convulsi della cinepresa, che siano come riverberi dei movimenti degli stessi protagonisti, divenendo con questi una cosa 24 sola. Ed è anche questa la ragione dell’uso persistente di campi lunghi, rotanti, effettuati con la macchina a mano. Con Seishun zankoku monogatari Oshima divenne il simbolo della sua generazione.


Tadao Sato, Il film giapponese dagli anni sessanta agli anni ottanta, in Cinemasia, Venezia, Marsilio, 1983


 


                                                             


A presto
Cordiali saluti
La redazione


Per ulteriori informazioni visitate il nostro sito www.rarovideo.com oppure scrivete
a info@rarovideo.com   per qualsiasi suggerimento, commento e curiosità .