Venerdi 25: ZAMPE ROTTE Night

La Cueva MilanoLa Cueva (No-Art Gallery) presenta:




Venerdi 25 febbraio 2005
dalle ore 22
ZAMPE ROTTE NIGHT



ZAMPE ROTTE  è una serata di improvvisazione collettiva in cui
interverranno, suonando insieme durante una jam session di improvvisazione,
quattro artisti differenti accomunati da una generale fede nella
sperimentazione ed un gusto per le sonorità di matrice noise ed industrial.

ZAMPE ROTTE è il terzo evento organizzato e prodotto dalla neonata etichetta
discografica indipendente PRECORDINGS, parte del progetto multimediale Post
Romantic Empire.

Dopo la presentazione dell’etichetta discografica a Torino con Tony Wakeford
e Matt Howden, ed a Roma con OVO, ARCANA e molti altri, Post Romantic Empire
presenta altri artisti internazionali ed italiani che rappresentano i suoni
e le atmosfere di Precordings, con uníattenzione particolare riservata agli
artisti riconducibili ad una “scena” Milanese che, sebbene frammentata, è
ancora un terreno particolarmente fertile per la cultura underground. Da qui
la necessità e la voglia di collaborare con lo spazio “LA CUEVA no/art
gallery”, piccolo spazio polifunzionale che ospita tra le altre cose la casa
editrice di culto TOPOLIN, dove avrà luogo questa prima edizione di ZAMPE
ROTTE.

In line up:


RIGA –  (Milano)


Per la prima volta ospiti di Post Romantic Empire e PRECORDINGS, i RIGA sono
il duo che meglio rappresenta le sonorità della nuova generazione di
musicisti sperimentali milanesi. La serata “ZAMPE ROTTE” è stata pensata ed
organizzata con Martino Nencioni, membro fondatore del duo, che ha trovato
nel titolo proposto da PRECORDINGS una metafora della condizione attuale
della musica indipendente.

Sonorità abstract electronics, breackbeat, ambient.

MARIAE NASCENTI (Milano)


Lo show (più o meno “in maschera”) di MARIAE NASCENTI è stato la rivelazione
live per la scena goth e industrial italiana durante il 2004, anno di uscita
del suo disco díesordio “MORITURI TE SALUTANT”.

Ispirato dalle atmosfere marziali e dai suoni industrial, MARIAE NASCENTI
propone sonorità molto curate.


ALOS (Vigevano, MI)

Rumorismo, improvvisazione jazz, no wave, psichedelia, ma soprattutto cucina
ed ironia: la formazione solista di Stefania Pedretti (OVO, Allun) produce
sonorità corporali ed intense anche grazie ad un abile uso della voce ed a
uníinterazione continua con il pubblico e líambiente.

Di ritorno dal tour Americano, a Roma ha presentato con OVO il nuovo disco,
“Cicatrici”, ed il materiale recentemente composto per una futura release su
Precordings.


GULLINKAMBI (Portland – USA)


Eí il nuovo progetto dark ambient di Paul Beauchamp, dopo la lunga
esperienza con I Sikhara. Gullinkambi Ë anche uno dei primi artisti ad
entrare nellíetichetta Precordings, dove pubblica il suo progetto solista di
ambient, industrial, minimal music, e quello al fianco di Fabrizio M Palumbo
(Larsen) e Julia Kent (Antony and the Johnsons), Blind Cave Salamander,
dalle atmosfere più chill out.

PRECORDINGS


www.precordings.com

0039 . 328 0388313
0039 . 06 86321077


PREcordings e’ una nuova etichetta indipendente, parte del progetto
multimediale Post Romantic Empire.

La label nasce dall’idea di produrre una serie di concept album/ep
coinvolgendo artisti accomunati da una comune sensibilita’ postromantica,
anche se provenienti da scene musicali diverse. Eí anzi proprio questo
líintento dellíetichetta: ibridare differenti scene musicali e svolgere un
lavoro di connettivitý tra gli artisti. Alla prima release ëWrit in Waterí
(concept album di Tony Wakeford e Matt Howden dedicato a Keats, Byron e
Shelley) seguiranno altri concept album come lí ìOperettAmoraleî con musiche
di Coil, Lydia Lunch, HR Giger, Blask Sun Production e Fabrizio M Palumbo
ispirate a Bertold Brecht, o líalbum con contributi di Amber Asylum, Baby
Dee, Spiritual Front, Larsen, Backworld, Dresden Dolls e molti altri
dedicato a Johnny Cash. Precordings, poi, rappresenta líintero lavoro di
alcuni artisti, tra cui Hafler Trio, Noir Orchestra (di Tony Wakeford),
Blind Cave Salamander, Gullinkambi e Joseph Budenholzer.


In Mostra:



dal 10 febbraio al 8 marzo
“Beyond the rubber mask”
di Miguel Angel Martin
Illustrazioni, Bozze, Design*




Polemica, brutale, schockante, offensiva, selvaggia…Ci sono quelli a cui
piace definire così l’opera di Miguel Angel Martin, dimenticandosi che è un
autore originale, ingegnoso, provocatore, che osa e che riflette.
Un autore che sperimenta giocando con la narrazione, con un di/segno chiaro
e preciso.
Un autore il cui unico vero limite è la sua immaginazione.

In queste Illustrazioni vengono prese di mira le attitudini e lo stile di
vita nevrotico del cittadino contemporaneo, frutti dello stato di Benessere.
Martin offre un punto di vista unico sulle relazioni umane, specialmente
sulla riproduzione, cioè il sesso e la solitudine.

I suoi personaggi, sono tipici prodotti della cultura del narcisismo che ci
invade. Sono ossessionati dal sesso ma hanno difficoltà a rapportarsi ad
esso in modo naturale.

Niente di meglio che una frase di George Orwell si addice alla sua prolifica
produzione:
“Libertà d’espressione è dire quello che la gente non vuole sentirsi dire.”

Cartone animato: http://www.topolin.it/webshow/webshow_index.htm

Web gallery:
http://www.topolin.it
http://www.mousikelab.it/

* (Tutte le opere sono rigorosamente in vendita)




“LA CUEVA (No-Art gallery)”
è aperta dal martedì al sabato
dalle 18 alle ore 23:00(?!)
Uno spazio dove puoi degustare salatini e vino “del contadino” a prezzi POP.
-NO HAPPY HOUR-







LA CUEVA (No Art Gallery)
Via Vigevano 2/A, angolo via Gorizia
Milano

MM: Porta Genova