Container – Bologna News

Lali Puna + Alias Live. Venerdì tornano
in concerto a bologna i tedeschi lali puna, già protagonisti di serate unhip
nonchè detentori della palma di best-sellers nel catalogo unhip (unhip02
lali puna/isan). di unhip01 tarwater /yuppie flu è rimasto un numero
irrisorio di copie, quindi sono le ultime occasioni prima che l’oggetto
finisca su e-bay a prezzi inverecondi (non sarà infatti ristampato). il
nuovo fiammante unhip04 land of the loops/buckminster fuzeboard (10 pollici
o cdep) sarà disponibile anche al banchetto unhip venerdì, oltre che via
mailorder. tutte le informazioni sul concerto le trovate qui sotto, l’evento
è da non perdere anche per la presenza come supporto di Alias e dell’uomo
dell’anno come dj.
patata über alles,

giovanni/unhip records


VENERDI’ 30 APRILE

LALI PUNA + ALIAS in concerto

INFO LINE: 329 0798053
apertura ore 21:30
inizio concerti ore 22:30
ingresso 12 euro

al CONTAINER CLUB (www.containerclub.it) via dello Stallo 7 Bologna
INGRESSO CON TESSERA ARCI (si può fare anche direttamente al container)

a seguire disko indie-rock/pants down con dj UDA

per raggiungere il Container:

in autobus:
dal centro città linea 14 fermata GRATTACIELO
in auto:
– da Milano e Firenze prendere la tangenziale in direzione Ancona, uscire
alla n.11 (San Vitale), girare subito a destra e alla seconda strada a
sinistra
– da Ancona prendere la tangenziale, uscire alla n. 11 (San Vitale), girare
subito a sinistra, alla rotonda seguire la direzione centro
quindi girare alla seconda strada a sinistra


LALI PUNA

Faking The Books, il terzo disco dei Lali Puna, è un campionario di
sensibilità pop che si contrappone ad un mondo allo sbando.
Gli ingredienti? Una serie di soluzioni sonore assolutamente accattivanti,
una fusione subliminale di micro-tonalità, l’ammaliante voce di Valerie
Trebeljahr che dapprima placa i sensi e poi mette a nudo il sistema,
rivelandone la natura ingannevole.

biografia

I Lali Puna nascono nel 1998, dopo lo scioglimento delle LB Page di Valerie
Trebeljahr e l’inizio della sua collaborazione con Markus Acher, già in
Notwist e Tied&Tickled Trio.
Dopo aver pubblicato alcune delle loro prime tracce sul bellissimo 7” dal
titolo Snooze (su Hausmusik), i due vengono affiancati dal batterista
Christoph Brandner (Tied&Tickled Trio) e dal tastierista Florian Zimmer
(Iso68, Fred Is Dead) e cominciano ad esibirsi dal vivo.
Il debutto arriva nel 1999 con l’album Tridecoder, registrato e mixato da
Albert Pöschl (Echokammer) e Mario Thaler.
Il disco, pubblicato da Morr Music/Hausmusik su vinile e da Darla su cd,
ottiene un successo immediato grazie ai suoi pezzi pop che strizzano l’
occhio quell’estetica elettronica che farà la fortuna della Morr Music.
Il nome Lali Puna comincia così a crescere, prima tra gli addetti ai lavori
per poi raggiungere il pubblico, grazie anche alle numerose esibizioni live
in giro per il mondo.
Il gruppo passa la maggior parte del 2001 lavorando al secondo album che
esce con il titolo di Scary World Theory nel settembre dello stesso anno.
Più acclamato dell’esordio, il disco apre ai Lali Puna le porte del mercato
americano e non a caso l’anno successivo Lali Puna, Opiate e Styrofoam
(tutti del roster Morr Music) si trovano impegnati in un intenso tour negli
Stati Uniti.
Dopo l’abbandono di Florian Zimmer, che da quel momento si occuperà
solamente del progetto Iso68, il gruppo arruola Christian Heiß.
Nell’estate del 2003 i Lali Puna pubblicano l’ep Left Handed che mostra una
decisa evoluzione delle scelte compositive del gruppo, ora rivolte verso
territori più elettrici. Il massiccio utilizzo di chitarre e distorsioni,
infatti, distingue questo mini da tutti i lavori precedenti, conferendogli
vigore e dinamismo senza allontanarsi dalle delicate composizioni del
passato.
Il nuovo album Faking The Books è uscito il 19 aprile e sarà seguito da un
tour europeo.
I piani futuri della band includono un 12” di remix e un secondo tour
americano nell’autunno del 2004.

discografia:

1999
Tridecoder
lp/cd
Morr Music/Hausmusik/Darla

2001
Scary World Theory
lp/cd
Morr Music

2002
Common Ground
split-single w/Isan
Unhip records

2003
Left Handed
12″
Morr Music

2004
Faking The Books
cd
Morr Music

links:

sito ufficiale della band:
http://www.lalipuna.de

il sito dell’etichetta
http://www.morrmusic.com

ALIAS

Alias, nato a Portland nel Maine, figlio di un batterista jazz e di una
organista da chiesa, è cresciuto in un sobborgo chiamato Hollis e ha suonato
la batteria nel suo gruppo delle scuole superiori. Isolato ed in una piccola
città, Alias non ha trovato musica che ritenesse accattivante fino all’età
di 13 anni quando vide il programma televisivo “yo MTV Raps”. Incominciò a
comprare il mensile “The Source” (nell’unico negozio del Maine in cui
arrivava) e a 14 anni già scriveva i suoi raps. A supportare questa sua
nuova passione per l’hip-hop i genitori gli comprarono una drum machine per
Natale, così alias cominciò a rappare sopra i propri beats nell’intimità
della sua camera da letto, troppo timido per per condividere le sue rime con
altri.
Nel 1993 incontrò Sole (il quale già registrava e faceva spettacoli) e
incominciò ad esibirsi in alcuni party. Spostò il proprio “studio” dalla
camera da letto alla cantina di un amico dovè imparò come autodidatta ad
utilizzare l’MPC 3000 e la ADAT machine. Nel 96 cominciò a fare concerti
assieme a The Live Poets (il gruppo di Sole) in giro per il New England. Nel
98 decise che la musica sarebbe diventata il suo lavoro e si spostò con la
moglie nella west-coast assieme alla prima ondata di artisti Anticon, in una
warehouse a East Oakland. Entro un anno terminò le registrazioni del suo
debutto “the other side of the looking glass”, un’opera di rap fortemente
introspettivo. Dopo aver collaborato con Sole per le registrazioni di
“Selling Live Water” si ritrovò attratto dall’aspetto della produzione che
lo ha portato a registrare l’ep strumentale “the eyes closed ep” che ha
anticipato l’uscita dell’ultimo album “muted” (ottobre 2003). Alias ha
collaborato con tutti i membri del collettivo Anticon e la collaborazione
con Markus Acher (cantante dei tedeschi Notwist il quale ha prestato la
propria voce in un brano dell’album) ha dato vita anche a questo tour di
supporto ai lali puna (di cui è membro anche Markus dei Notwist).

www.anticon.com