Ungiornoinunattimo ‘s/t’

(Produzione propria 2003)

L’omonimo esordio dei bergamaschi Ungiornoinunattimo – registrato nell’estate 2003 – è attraversato, nelle sue sette tracce, da un’irrequietezza prettamente giovanile; la voce solista che sfugge ogni belluria per rincorrere il tanto che si vorrebbe esprimere (buttare fuori?), i cori che rinsaldano una mitica idea di gruppo, le pulsioni (post)punk che si raffinano in immagini emo-tive.
I quattro lombardi, infatti, con titoli come Sottile spago di inchiostro blu (liberamente ispirato a “La casa del sonno” del narratore inglese Jonathan Coe) o Sognando discorsi riflessi nello specchio ambiscono ad una più profonda comunicazione di (diversi) stati d’animo adolescenziali, come ansie, paure, gioie subitanee e scoramenti improvvisi (esplicativa Per non svegliarti più), lontani dalla glassa retorica appiccicata a questa “età dell’uomo”. Chiaramente gli sforzi di impegno e di lavoro debbono essere notevoli: ma ci sono i fondamentali su cui operare.
Contatti:
Andrea: 333-5808939
Davide Brena: 035-347790
ungiornoinunattimo@logorroici.org

Voto: 6

Link correlati: