Yeah Yeah Yeahs ‘Yeah Yeah Yeahs EP’

Benchè originari di New York gli Yeah Yeah Yeahs sembrano avere trovato il successo in Gran Bretagna dove hanno ricevuto ovazioni unanimi da gran parte della stampa (includendo nomi quali NME e John Peel). Non è certo un buon segno. Se pensiamo inoltre che la loro discografia ufficiale si compone solamente delle cinque canzoni di questo EP e che la critica sembra interessarsi più all’indole ribelle della cantante Karen O (la quale si descrive come il corrispettivo femminile del giovane Iggy Pop) saremmo tentati di non ascoltarli nemmeno.
Tuttavia gli Yeah Yeah Yeahs incarnano un complesso di sensazioni di cui molti sentono il bisogno. In un panorama dominato da elettronica minimale che si ripete ab nauseam, artisti concettuali che registrano dischi a ripetizione senza nemmeno riascoltarli, lunghe suite strumentali che fanno il verso all’avanguardia sinfonica, ciò di cui si sente veramente il bisogno non può essere che un sano, semplice, veloce, essenziale, frizzante, rock and roll.

Che è poi quello che propongono gli Yeah Yeah Yeahs, anche se a onor del vero le loro influenze sembrano molto più varie. Il brano d’apertura, Bang!, è chiaramente ispirato dal punk-soul-blues nostalgico di band quali Make Up e Boss Hog. Del resto il percorso degli YYY guarda indietro protraendosi a ripescare un passato remoto attraverso uno più prossimo. In altre parole sembra di ascoltare uno dei tanti gruppi new wave fine settanta inizio ottanta dediti al revival. Gruppi come Cramps (Mistery Girl) o Gun Club (Miles Away). Non manca comunque la parentisi rumorista con le esplosioni hardcore di Art Star che inframmezzano una linea vocale petulante e sbarazzina. L’ultimo brano, Our Time, si segnala invece per l’anelito romantico che riporta alla memoria l’impeto rivoluzionario di Patti Smith.
Insomma, sarà anche solo un EP di 13 minuti, sarà anche un hype gonfiato ad arte dai media britannici, ma è probabilmente uno dei dischi più godibili di questo periodo. Le vere “Next Big Thing” arriveranno poi.

Voto: 8

Link correlati:

Autore: maxosini@hotmail.com