Speedy Peones ‘Karel Thole’

(Shyrec/Tornado Ride 2010)

Ottimo l’esordio sulla lunga distanza di questi quattro veneti, che, influenzati dal post punk e dal garage, sono riusciti a sintentizzare ottimamente questi generi con l’elettronica e con il noise.
Il gruppo è formato da quattro ragazzi e quindi il testosterone è al massimo, ecco quindi un’esplosione di suoni, irresistibili e che fanno fare un grande balzo per ballare a ritmi forsennati. Insomma questo disco è rock nella sua accezione più ampia, soprattutto quella fatta per ballare. Il loro garage si avvicina molto a quello revivalistico scandinavo dell’asse The HivesThe (International) Noise Of Conspiracy, con punte di hardcore e tanto p-funk.
Insomma si tratta di un esordio travolgente, che suscita molte aspettative per il futuro.

Voto: 8

Link correlati:Shyrec Records My Space Page