Shw ‘E-life’

(Incipit Recordings/Alkemist Fanatix Europe/Andromeda Distribuzione 2008)

Qualcuno dei membri del gruppo SHW (da non confondere con i similmente nomati SKW) dev’essere un gran fan di wikipedia, tant’è che troverete un’intera pagina a loro dedicata, con tanto di biografia e informazioni dettagliate su entrambi gli album. Per cui trovo inutile dilungarmi su informazioni che troverete già altrove; limitiamoci a segnalare la loro provenienza cremonese e il loro stile rock alternativo.
Il quartetto è al secondo album, dopo ‘Psychoteque’ del 2006, e subito apre le danze il primo singolo TC, brano che risulta orecchiabile ma che soffre di un tessuto sonoro e lirico fin troppo tenue, tendendo a stancare già al secondo ascolto.
Riesce meglio il secondo singolo Nozomi (Planet B) sicuramente, anche se sembra di ascoltare una canzone dei tardi The Tea Party, quando si erano stufati di suonare in pratica: intro con doppia voce effettata, ritornello con accordi molto inquadrati, minimi assoli a metà, ecc. Insomma, anche questa è orecchiabile e funziona, ma di certo non splende di luce propria.
Il resto dell’album pure stenta a decollare, la finale Old Misty Giants sembra quasi evocare i Muse di qualche anno fa, il pezzo semi-acoustico che dà il titolo all’album non è male, forse avrebbe benificiato di un testo un po’ meno pedestre.
Comunque, ‘e-life’ è sicuramente una produzione professionale e lavorata, però manca proprio quel qualcosa che potrebbe convincere un ascoltatore a preferire la band cremonese al resto del panorama di rock alternativo. Aspettiamo una terza prova.

Voto: 6

Link correlati:Shw Home Page