Symbiosis Orchestra ‘Live Journeys’

(Baskaru Karu/Dense/Microsuoni 2009)

L’avevamo già incontrato nel progetto solista Mou, Lips! il ragazzo Andrea Gabriele. Là c’erano i suoni derivati dall’ambientronica dei Boards of Canada e delle esperienze del glitch pop di fine 90. Con la creazione Symbiosis Orchestra lo troviamo invece su altri territori. Dallo studio al live electronics. Un salto che molte volte si fa senza cognizione di causa. Invece qui la testa è rimasta al suo posto.

Il diario dei molti concerti della formazione (creata per un festival a Pescara) che comprende tra gli altri Claudio Sinatti alle grafiche di scena, Scanner all’elettronica e personaggi che arrivano dal mondo del jazz come i flautista Geoff Warren o le vocals di Iris Gaffels (bello il loro dialogo in Live At Post Post Studio 2), è sintetizzato in poco meno di 40 minuti. 11 tracce che vanno dall’ambient alla visionarietà world, dal bruitismo alla melodia pura. Un po’ quello che si sente nell’ultima generazione di jazzisti italiani (vedi Petrella): la consapevolezza di essere sempre al confine e di non poter essere incasellati in nessun genere. Un disco quindi che è ‘solamente’ un buon disco e che soddisferà le orecchie di molti. Continua così Andrea. Chapeau.

Voto: 8

Link correlati:Baskaru Records Home Page

Autore: taffey6977@gmail.com