Dna Concerti News

sPAZIALE festival 2006 Torino – sPAZIO211 – 29 giugno- 2 luglio 2006.  Click Per Infos.

sPAZIALE festival 2006
Torino
sPAZIO211
29 giugno- 2 luglio 2006
 
giovedì 29 giugno 2006
MOGWAI   data unica italiana
65 DAYS OF STATIC  data unica italiana
FINE BEFORE YOU CAME
 
venerdì 30 giugno 2006
GNARLS BARKLEY data unica italiana
THE WHITEST BOY ALIVE
LES FAUVES
 
sabato 1 luglio 2006
ADAM GREEN data unica italiana
DALEK data unica italiana
TEATRO DEGLI ORRORI membri ONE DIMENSIONAL MAN e SUPER ELASTIC BUBBLE PLASTIC
 
domenica 2 luglio 2006
EDITORS  data unica italiana
OK GO
MIDLAKE   data unica italiana
HOT GOSSIP


Spazio Parallelo di Musiche Indipendenti.
             Che eludono le convenzioni e tendono a crearne di nuove ed attuali.
 
             E’ di questo che si occupa sPAZIALE festival in sPAZIO211 a Torino, festival dedicato alla produzione, diffusione e valorizzazione dell’innovazione artistica ed in particolare a quella musicale.
 
             Dal 29 Giugno al 2 Luglio 2006 sPAZIALE festeggia la quarta edizione imponendosi come oasi alternativa a libera vocazione artistica: a Torino transiterà la produzione Rock indipendente preservata dal mainstream imperante insieme alla produzione Rock di grido tutelata dall’indipendenza di moda, in una delle pochissime lande che non si   abbandona alla corrente ma tenta di dare ossigeno all’asfissia artistica-culturale.
 
             Un cartellone che presenta date uniche italiane con artisti e band che si sono distinti principalmente in questa stagione musicale.
             Un cartellone che in quattro anni non ha mai ripetuto un solo nome.
 
             Una selezione che punta a valutare al meglio la qualità riconosciuta ed a portare all’attenzione del grande pubblico chi invece, con ottime potenzialità, si è da poco affacciato sulla scena internazionale.
             Musiche che esplorano ciò che sarà anziché limitarsi a constatare ciò che già esiste.
 
             Questo è sPAZIALE festival in Spazio 211, un festival musicale di 4 giorni da febbre alta.
 
             Missione: non basta dire non importa.
             E’ semplicemente la musica a formare le nostre opinioni.  
             Una scommessa senza nessuna posta in palio.                     
             Qualcuno si sentirà fregato.
             A qualcun altro salverà la vita.
             Come al solito.



MOGWAI
Il loro tour primaverile in Italia ha registrato il sold out in tutte le date. Loro stessi lo hanno definito come la migliore serie di concerti mai tenuti nel nostro paese. Ma non sono ancora soddisfatti, ne vogliono di più. Ed ecco che gli scozzesi Mogwai, originari di Glasgow, torneranno a Torino, a sPAZIALE Festival, per un’unica data estiva. Il loro nuovo album “Mr. Beast” è una di quelle produzioni musicali da avere assolutamente. Un saliscendi emotivo che è un piacere da seguire e percorrere. Il loro attuale live è uno di quelli che ti ricordano perché sono anni che spendi migliaia di soldi in dischi e concerti.
“Mr. Beast” vi aspetta a sPAZIO211 il 29 Giugno all’interno di sPAZIALE Festival 2006. Non abbiate timore. 
www.mogwai.co.uk 


65 DAYS OF STATIC
Esiste una band, attiva da non molti anni, che gioca a cambiare le carte in tavola. Si chiama 65 Days Of Static, provengono da Sheffield ed è un’incredibile band super collisione fra il post-rock, l’elettronica e l’heavy di scuola Isis/Neurosis. O, riassumendo per sommi capi, una collisione fra Hydrahead e Warp.  qualità: elevatissima. I 65DOS, sono avanti almeno 5 anni rispetto a tutti gli altri. O semplicemente sono alieni. Uno scenario quasi da catastrofe, simile a nuvole color grigio metallico che si stagliano su un cielo plumbeo, reso ancora più greve dal fumo e dalla fuliggine di rifiuti industriali che bruciano.
www.65daysofstatic.com 


FINE BEFORE YOU CAME
Nascono nel 2000 e iniziano un lungo percorso musicale che li porta ad incidere per diverse etichette in giro per il mondo (Germania, Giappone…). Nel febbraio 2006 entrano a far parte della collezione de “I dischi de l’ amico immaginario” con “Fine Before You Came”, un lavoro maturo che lascia senza fiato dal punto di vista della raffinatezza e che riconferma la voglia della band di mettersi in gioco. Chitarre dolci e delicate che non esitano a graffiare quando dovuto, una sezione ritmica potente e pulsante, liriche curate sotto ogni aspetto che descrivono una concept-story permeata da un ossessivo sentimento di solitudine e alienazione. Ma c’ è di più, ‘Fine Before You Came’ presentato in un ottimo packaging curato da Heartfelt, è correlato ad un DVD (intitolato ‘I Was Fine Before You Came’); cortometraggio nato da un’ idea del quintetto milanese e del film-maker Antonio Rovaldi. Attraverso immagini in movimento e fotografie, riprese a New York, il regista evoca le sensazioni messe in musica da brani strumentali inediti che ricalcano i temi principali dei pezzi del disco.
www.finebeforeyoucame.com 


GNARLS BARKLEY
Il singolo “Crazy” è in testa alle classifiche inglesi da più di 7 settimane e ci è arrivato grazie al solo download dalla rete, ed è la prima volta nella storia. Ora, nell’attesa dell’album “St.Elsewhere” (Warner), che sarà nei negozi il 26 Maggio, arrivano in Italia per una solo esibizione. Dove ? A sPAZIALE Festival 2006. L’incontro tra Danger Mouse (producer di grido – vedi Gorillaz e il The Grey Album dove illegalmente mescola il White Album dei Beatles e il Black Album di Jay-Z) e la voce soul di Cee-Lo, nasce Gnarls Barkley. Le prime ottime indicazioni sulla loro validità dal vivo sono confermate dai giudizi arrivati dal Coachella festival in California, dove il progetto electro soul Gnarls Barkley (sul palco coi vestiti ed il trucco da strega) ha stupito tutti con una esibizione che è stata giudicata come la migliore del festival (dove in cartellone c’erano Madonna, Daft Punk, Massive Attack, Depeche Mode e tanti altri).
sPAZIALE Festival apre alle nuove espressioni musicali ed alle nuove forme di distribuzione e diffusione della musica.
www.gnarlsbarkley.com
 
THE WHITEST BOY ALIVE
Nuovo progetto musicale per Erlend Øye dei Kings Of Convenience.
The Whitest Boy Alive, una produzione eterea e personale che concede la stessa quantità di spazio e di cura sia alla voce ariosa e allo stesso tempo intima di Erlend sia alle altre tonalità. Il risultato di questo slancio creativo è confluito in “Dreams”, album dove ogni brano disegna un quadro a sé a formare una visionaria opera POP. L’album arriverà nei negozi il 28 ottobre ed è di quelli da non lasciarsi sfuggire.
In esclusiva sarà presentato live sul palco di sPAZIALE.
www.whitestboyalive.com 


LES FAUVES
Il rock and roll come il sesso dovrebbe essere, se fatto bene, una cosa sporca. Sporco nei suoni, nell’attitudine. La musica dei Les Fauves incarna in pieno queste caratteristiche. Cinque ragazzini sputati fuori dalla provincia modenese che adattano ad una carcassa rock and roll i principi pop insegnati dalla scuola britannica degli anni ’90. Par di sentire i Cramps alle prese con una serie di cover dei Blur, ai Les Fauves è già stato affibbiato il termine di “Next Big Thing” e si sono ritrovati sul palco del Festival di Benicassim 2005, rappresentando la pattuglia italiana. Di sicuro il dildo non c’entra molto, ma rende l’idea: sono piacevoli e ficcanti, freschi e caldi nello stesso istante; un mix di punk’r’roll e di glam, new wave e psichedelia destinato a riempire le piste da ballo della penisola rock.
www.lesfauves.net 


ADAM GREEN
Sembra Leonard Cohen e si ispira a Randy Newman ma in realtà è il più grande genio della truffa musicali! Newyorkese con un gran talento ed una voce calda e profonda ma le storie che racconta non sono quelle che tutti credono ad ascolto distratto. Ritorna in Italia per una data unica Adam Green. Il piccolo genio newyorkese tra le sorprese più gradite dell’anno per  presenre in Italia il suo terzo e nuovissimo LP “Jacket Full Of Ranger” (Rough Trade/Self) che sembra uscire direttamente dalle trasmissioni TV a cavallo tra gli  anni ’60 e ’70 e che ancora una volta stupisce ribaltando l’idea del crooner!
www.adamgreen.net 


DALEK
DALEK passa per la seconda volta da Torino per presentare in anteprima assoluta i nuovi brani del nuovo disco di prossima uscita. Torino si trova crocevia di uno dei nomi più importanti ed innovativi della musica moderna. Un primo album che gli dona la fama sotterranea come Next Big Thing dell’hip hop contaminato. Una serie di collaborazioni eccellenti con Faust, Techno Animal, ZU, Kid 606, Velma, Sofa Surfers. Un secondo album che li mette sotto i riflettori.
E oggi “Absence”, il terzo CD che stabilisce la grandezza e la definitiva affermazione dei DALEK, terzetto partito dall’hip hop per arrivare a My Bloody Valentine e Velvet Underground. Con una consapevolezza ed una virulenza politica che rimandano direttamente ai Public Enemy.
www.deadverse.com 


TEATRO DEGLI ORRORI
Il Teatro Degli Orrori, al secolo, Giulio Ragno Favero al basso, Gionata  Mirai alla chitarra, Francesco Valente alla batteria, Pierpaolo Capovilla alla voce. Il Teatro Degli Orrori nasce all’inizio del 2005. Pierpaolo,   Gionata e Franz incominciano a trovarsi, un po’ per gioco, un po’ sul serio, nelle stanze prova di Super Elastic Bubble Plastic a Mantova e di One Dimensional Man a Venezia. Successivamente entra nella formazione anche Giulio, che dopo un paio d’anni di assenza dal palcoscenico ricominciava ad  aver voglia di suonare con un gruppo suo. Nel dicembre del 2005 registrano   un po’ di canzoni nello studio dello stesso Giulio. Un intero anno di prove, e la faticaccia incomincia a dare qualche frutto. Il Teatro Degli Orrori e’ oggi pronto a suonare dal vivo a sPAZIALE un repertorio proprio. Le canzoni, tutte  rigorosamente in italiano, rieccheggiano i grandi amori di sempre, i mai  superati Scratch Acid e Jesus Lizard, ma la posta in gioco della scommessa e’ un’altra: il tentativo di coniugare il parossismo (orrorifico?) del rock d’oltre oceano, vero dna della performazione, con la tradizione della canzone popolare italiana moderna. Vi sembra poco? O e’ forse troppo? Ascoltare per credere. Un esclusiva sPAZIALE. 


EDITORS
In patria, in Inghilterra, sono una delle band più quotate del circuito della “new-new wave” (il loro album è stabilmente nella TOP 5 UK). Hanno un suono malinconico, dark ma molto rock.  Ritmica e melodia, fuse insieme come raramente capita di ascoltare, sono le caratteristiche principali per questa giovanissima band nata a Birmingham che con canzoni di alto spessore pop riesce ad emozionare sia gli amanti del dark-rock che quelli dell’indie-rock, ma anche i nuovi adepti di quella nuova ondata di rock’n’roll che ha trovato i suoi alfieri in band come i Franz Ferdinand, che non a caso hanno voluto gli Editors come support per le loro fondamentali date in patria. Gli Editors sono uno di quei gruppi che glorificano e rivalutano una serie di rimandi musicali che molti sentono propri e che fanno parte inscindibile della personale sensibilità musicale. Lo fanno meglio di altri, lo fanno alla loro maniera. Una bella maniera. Il 2 Luglio a sPAZIO211 all’interno di sPAZIALE Festival 2006 potrete sentire con le vostre orecchie che musica suonano nella loro “Back Room”.
www.editorsofficial.com


OK GO
Ricordate ancora cosa vuol dire suonare o andare ad un concerto per puro divertimento? Si ? No ? Non vi è chiaro il concetto? In ogni caso il live degli Ok Go potrebbe esservi utile.
La struttura della loro musica è un insieme di indie rock, stadium rock, straight up pop con richiami a band come i Pixies, The Cars e anche Elliott Smith. Sanno anche ballare e fare un videoclip con un budget di 25 dollari. OK GO è puro piacere.
www.okgo.net


MIDLAKE
MIDLAKE. Denton-Texas. Se ne fa un gran parlare nella sfera web statunitense;  appena uscito a giugno 2006 The Trials of Van Occupanter, il secondo album di Midlake che viene già esaltato come un vero e proprio capolavoro. Presentato in esclusiva a sPAZIALE un lavoro loi ispirato al folk degli anni Settanta ed al rock di formazioni illustri come Flaming Lips, Modest Mouse e Sparklehorse.
www.midlake.net 


HOT GOSSIP
Gli Hot Gossip nascono nella calda estate del 2004.
Giulio Calvino, cantante e chitarrista dei Candies (all’attivo due album “Leaving Our Homes” e “Dense Waves Make Your Eyes Wider”, collaborazioni illustri con artisti del calibro di John Convertino dei Calaxico e Kevin Branstetter dei Trumans Water ed estenuanti tour in mezza Europa) mette fine al progetto Candies e incontra Luca Fontaneto e Nicola Zenone (rispettivamente batterista e bassista dei The Fog In The Shell). I tre incominciano a suonare insieme a Milano, dopo aver scoperto la passione comune per quel sudore e per quella calura tipicamente estivi, che ti si appiccicano addosso ad agosto quando sei in città, mentre vorresti in realtà essere altrove.
Dopo aver perso chili e litri di sudore, gli Hot Gossip decidono che l’obiettivo come gruppo è quello di dare la sensazione in chi ascolta di avere “un elefante nel salotto”, o meglio ancora “un pachiderma in una cristalleria”. Alla fine scelgono semplicemente di mischiare Gary Numan con i Germs, lasciando in sottofondo Snoop Dog. Così, in maniera molto naif. Giulio, Luca e Nicola adorano il vizio e il nightclubbing..
Il primo singolo del gruppo, Stab City (Ghost Records/2005), è stato registrato e prodotto da Giulio Favero (ex One Dimensional Man) presso “La Sauna” di Varano Borghi (VA) e contiene  tre canzoni al fulmicotone, che riportano alla mente i Brainiac e The Strokes. L’album d’esordio degli Hot Gossip “Angles” (Ghost Records/Audioglobe) appena uscito nei negozi live a sPAZIALE festival.  FREE THE HOT AND SPREAD THE GOSSIP.
www.ghostrecords.it 


MALLEUS SPECIAL EXPO
Nei giorni di sPAZIALE 2006 sarà allestita, all’interno della zona “Expo” del Festival, la speciale mostra del collettivo Malleus dedicata ai migliori manifesti realizzati negli anni, con pezzi unici e schizzi esclusivi. Inoltre sarà possibile acquistare lo speciale poster serigrafato creato in tiratura limitata proprio per sPAZIALE Festival 2006.
Malleus è un laboratorio artistico applicato al mondo della musica che ha saputo trasformare la passione per la grafica in una professione, toccando differenti territori artistici senza mai cristallizzarsi in un’unica forma. Il laboratorio malleusdelico ha diffuso la propria arte in tutto il globo, con esposizioni e tour in Europa e Usa. I poster di Malleus sono stati pubblictai in “The Art Of Modern Rock” di Paul Grushkin e Tennis King, la bibbia della nuova poster-art.
www.malleusdelic.com


—  INFORMAZIONI —
 
Aperture cancelli: h. 19.00
Live: h. 20.00 – 24.00
 
 sPAZIO211- Via Cigna 211, 10154 Torino. ITALY
infoline +011.200522 – +349.3172164
info@spazio211.com
www.spazio211.com


TICKETS:
29 giugno: euro 15,oo
30 giugno euro 18,oo
1 luglio: euro 12,oo
2 luglio: euro 15,oo
Abbonamento festival 4 giorni: euro 50,oo
Prevendite online e nei punti vendita autorizzati TICKETONE