Unhip records

 qualche news al volo  

– già s’era detto di come la prossima uscita unhip spacchi i culi. l’album “new liberalistic pleasures” di the death of anna karina andrà in stampa la prossima settimana e uscirà nei negozi a novembre. sarà comunque disponibile tramite mailorder già dal 10 ottobre. il release party sarà al covo di bologna venerdì 18 novembre 2005, di spalla ci saranno gli afraid. è legittimo brindare a colpi di birra morena

 

– unhip05 fantômas/melt-banana sta rapidamente diventando il best-seller della unhip, nonostante non sia ancora stato ufficialmente distribuito nei negozi. non siate sciocchi e cattatevene una copia (ora si accettano pagamenti anche con paypal)

 

– ad arricchire il roster unhip arriva egle sommacal, uno che alle gitarren di ogni tipo dà del tu. sta registrando i brani che finiranno sul suo esordio solista in uscita per unhip (per chi non lo sapesse egle suonava coi massimo volume). un assaggio del suo nuovo materiale e della sua perizia tecnica si potrà avere domani (venerdì 23 settembre) a villa serena a bologna quando aprirà il concerto di malcolm middleton. riparte infatti la rassegna “murato” curata dalla unhip e da città del capo radio metropolitana, che quest’anno si spande a macchia d’olio in città. per vedere dove arrivano i tentacoli di unhip andate nella sezione “gatherings” del nostro sito (anche se in questo momento, non so perchè, non sono clikkabili i vari link a mp3 e siti vari). qui di sotto le info sul concerto di malcolm middleton degli arab strap, che sarà accompagnato da tre delgados per presentare il suo nuovo ed eccezzzionale disco solista.

 

è fatta,

 

giovanni/unhip records


 

 

unhip records, città del capo radio metropolitana e DNA Concerti
presentano:

venerdì 23 settembre 2005

MALCOLM MIDDLETON degli ARAB STRAP (da glasgow, chemikal underground
records)

Il chitarrista/cantante scozzese presenta, in un live che lo vedrà sul palco
con alcuni membri dei  Delgados, i brani del suo nuovo e secondo disco
solista Into The Woods, indubbiamente uno dei lavori più affascinati usciti
recentemente come sempre edito dalla Chemikal Underground Rec. (in Italia
distribuito da Audioglobe)

+ EGLE SOMMACAL (da bologna, unhip records)

L’ex-Massimo Volume presenta i brani per sola chitarra contenuti sul disco
solista d’esordio in uscita per Unhip records

a seguire dj UDA

a Villa Serena, Via della Barca 1, Bologna
info-line 051-6156789 e-mail:
info@unhiprecords.com
uscita tangenziale 2 seguire indicazioni per lo stadio
autobus (linee 14, 20, 21 e notturno 61)
2 ampi parcheggi gratuiti
apertura ore 21 – ingresso 10 euro

note biografiche:

MALCOLM MIDDLETON

Approda in Italia, Malcolm Middleton, il chitarrista/backing vocals degli
Arab Strap, toccandola a Bologna (a Villa Serena) il 23 Settembre, per
incantarla e scaldare l’aria che inizia a farsi più frizzante, giusto alle
porte dell’autunno, con le note tratte dal suo secondo album da solista Into
The Woods. Un titolo anch’esso autunnale, ma, forse un po’ a sorpresa, non
totalmente crepuscolare come ci si potrebbe attendere da una “propaggine”
degli Arab Strap. Tale non è, infatti, o lo è negli gli arpeggi di chitarra,
che suonano familiari e per il ritmo, in alcuni passi; ma entrambi vedono
anche momenti di solarità inaspettati, meno decadenti e più ammiccanti a un
indie rock con sfumature pop. Malinconico, a volte oscuro, ma anche leggero
e a tratti quasi sorridente, il disco di Malcolm Middleton è una sequenza
armoniosa di delicati dipinti, arricchiti da nitidi tocchi di piano, e
piccoli arazzi impreziositi da unici e preziosi ricami di melodia. Dalle
note tristi di Devastation alla ritmata No Modest Bear attraverso gli echi
di folk scozzese sottesi alla stupenda melodia di Monday Night Nothing le
tracce si susseguono in un crescendo di emozione. Il disco, per la
realizzazione del quale l’autore si è avvalso della collaborazione di Stuart
Braithwaite e Barry Burns (Mogwai) e di Paul Savage (Delgados), oltre che
dell’altro membro della band di origine, Aidan Moffat (voce ufficiale degli
Arab Strap), è piacevole dall’inizio alla fine, così
come si annunciano i concerti a cui il pubblico italiano potrà assistere,
immerso in un atmosfera allo stesso tempo onirica e crudemente terrena, a
rappresentare quello che forse già nel disco l’artista ha voluto esprimere:
la poetica delicatezza del reale, l’amara, malinconica realtà sottesa al
sogno. Uno spazio per sognare, ma anche per riflettere, un bosco in cui
addentrarsi e farsi avvolgere e circondare dal buio, ma anche consolare da
raggi di luce che filtrano all’improvviso tra il fitto
fogliame, oppure dalla visione di una radura, poco più in là, in cui sedersi
e prendere un attimo di fiato, a rinfrancarsi e a considerare il lato più
umano e naturale della tristezza e cioè il fatto che non è mai infinita e
continua e non è mai amara e deprecabile, ma anch’essa, colpita dalla luce,
sa mostrare le sue sfumature e i suoi colori e forse fare meno paura. Il
bosco come metafora dell’intera gamma delle esperienze dell’anima annovera
illustri precedenti letterari, e non è male trovarne belle rappresentazioni
anche in musica. Malcolm Middleton ha con Into The Woods scritto un piccolo
gioiello di rock.

sito ufficiale:
www.malcolmmiddleton.co.uk

sito dell’etichetta: www.chemikal.co.uk

sito ufficiale arab strap: www.arabstrap.co.uk


EGLE SOMMACAL

Egle Sommacal è stato autore e chitarrista del seminale gruppo dei Massimo
Volume. Terminata l’esperienza del gruppo con lo scioglimento, Sommacal ha
fatto parte come chitarrista della formazione francese degli Ulan Bator e ha
suonato la chitarra in svariati progetti, da Moltheni al reading di Wu Ming
2. Nel concerto di Villa Serena presenterà le proprie nuove composizioni da
solista, che lo confermano come uno dei più talentuosi e raffinati
chitarristi italiani, in uscita per l’etichetta bolognese Unhip records.