Castelvecchi Edizioni News

Le Novità Di Maggio.

Ecco A Voi Le Novità Di Maggio: 



Spinoza incula Hegel
Romanzo nero di guerriglia e di passione


Autore: Jean-Bernard Pouy


ISBN: 88-7615-078-1
Pagine:112-Eu:10,00
Collana: Contatti
Uscita: 5 maggio 2005


Uno scenario apocalittico, corrotto e allucinato in una società in via di disfacimento. Bande futuriste di neo-punk e di motociclisti che si richiamano ai grandi della filosofia. Julius Puech, guerrigliero spinoziano con P38 e stivali di lucertola viola, combatte la sua battaglia personale contro gli odiati Hegeliani, lasciandosi alle spalle una teoria infinita di cadaveri ai bordi delle strade. E sono le strade le vere protagoniste di questo romanzo che, sullo sfondo della battaglia tra Etica ed Estetica, nasconde una feroce satira del Maggio ¹68 francese. A capo della F.A.S., la Frazione Armata Spinozista, Julius cerca di riportare nel mondo la passione, la verità e la ricerca anarchica contro la reazioneŠ


Jean-Bernard Pouy è nato a Parigi nel 1946 e si è laureato in Storia dell¹Arte. Dal 1983, anno di pubblicazione della sua prima opera, Spinoza encule Hegel, ad oggi, pubblica circa una ventina di romanzi, diventando un fenomeno della letteratura popolare francese. Nel 1995 crea e dirige la celebre collana consacrata alle indagini dell¹investigatore libertario Gabriel Lecouvreur, ³Le Poulpe². Il suo ultimo romanzo, scritto in collaborazione con Patrick Raynal, si intitola La farce du destin, Contrebandiers, 2004


 



Sex, Drugs and Magic


Erotismo, psichedelia e tradizione esoterica


Autore: Robert Anton Wilson


ISBN: 88-7615-073-0
Pagine: 288-Eu:15,00
Collana: Le Navi
Uscita: 5 maggio 2005


Questo libro fu originariamente commissionato e pubblicato da Hugh Heffner, l¹editore di “Playboy”. Si tratta del più completo e documentato testo sulle radici storiche del rapporto fra sesso, droghe ed iniziazione esoterica. Sospeso tra magia ed erotismo e scritto da uno dei più importanti pensatori della corrente libertaria e radicale americana, filosofo e scrittore amatissimo non solo nella scena underground, amico di Timothy Leary, William Burroughs e di decine di altri importanti guru dell¹America alternativa. “Un super-genio: ha scritto tutto quello che io avevo paura di scrivere” (John Lilly).


Nato nel 1932, Robert Anton Wilson è un vero caposcuola. Ha scritto decine di romanzi e saggi, tra cui la fondamentale trilogia Gli Illuminati.


 


Quanti padri di famiglia


Vita e peripezie di un prostituto intelligente


Autore: Flavio Mazzini


ISBN: 88-7615-074-9
Pagine:192-Eu:12,00
Collana: Contatti
Uscita: maggio 2005


“A dodici anni pregavo Iddio di non avercelo troppo piccolo. A quindici la mia prima ragazza mi ha smentito. Ma non avrei mai immaginato che, a trent¹anni suonati, il mio uccello diventasse la mia prima e unica fonte di reddito…”: la storia vera di un giovane romano, giornalista e autore testi Tv, gay dichiarato solo da pochi anni, che per diverso tempo, essendo rimasto senza casa e senza lavoro, ha deciso di fare il ragazzo-squillo gay. Diventando il protagonista involontario di storie notturne assurde e clandestine, talvolta pericolose, ma perlopiù comiche e grottesche. Un libro scritto benissimo: la vera  commedia umana di un¹Italia ipocrita e cialtronaŠ


Flavio Mazzini ha trentacinque anni, è nato a Roma ed è veramente autore e giornalista. Questo è il suo primo libro, ed è la sua storia: “In fondo”, dice lui, “anche il giornalista è una delle professioni più antiche del mondo…”.


 



Poesia 2005


Annuario


Curatore: Giorgio Manacorda


ISBN: 88-7615-075-7
Pagine: 288+144 (due voll. inseparabili)-Eu:22,00
Collana: Le Navi 
Uscita: maggio 2005


L¹Annuario di Poesia comincia il suo secondo decennio di vita con un Editoriale firmato da Paolo Febbraro, che offre una lettura critica delle principali tematiche e dei più interessanti titoli venuti alla ribalta durante la scorsa stagione. Lo spazio dedicato ai saggi comprende quest¹anno la seconda parte del panorama che Selene Pascarella ha dedicato al rapporto fra cinema e poesia, mentre Concetta D¹Angeli prosegue in piena autonomia il discorso che Rino Mele aveva riservato nello scorso numero alla presenza della poesia nel teatro italiano contemporaneo. A fianco della cronaca che Elio Pecora trae dalle sue esperienze di poeta nelle scuole di ogni ordine e grado c¹è poi l¹ampio saggio con cui Matteo Marchesini individua e discute le insidie rappresentate dall¹odierno riflusso nella poesia contemporanea di ideologie e mitografie intonate all¹impegno politico o religioso. Il Documento di quest¹anno è costituito dalle paradossali Possessioni poetiche uscite dalla penna dello stesso Marchesini, fra parodia involontaria e citazione di maniera. Nel settore dedicato alla poesia straniera Fabrizio Bajec descrive la situazione della Francia, mentre Francesca M. Corrao dedica alla poesia palestinese un saggio e una preziosa antologia. Come sempre, l¹Annuario annovera le recensioni dei libri poetici del 2004 e la classifica dei migliori libri dell¹anno.Nel volume allegato, Giorgio Manacorda allestisce un¹antologia dei migliori poeti fra i venti e i trent¹anni, dal titolo Poesia Tanguy.


Giorgio Manacorda (1941) ha pubblicato recentemente il volume teorico La poesia è la forma della mente (2002) e il poemetto Scrivo per te, mia amata (2003).
Paolo Febbraro (1965) ha al suo attivo i libri poetici Il secondo fine (1999) e Il Diario di Kaspar Hauser (2003).


 



Russ Meyer


Una macchina da presa tra le gambe dell¹American Dream


Autori: Roberto Lasagna ­ Massimo Benvegnù


ISBN: 88-7615-076-5
Pagine: 200- Eu. 12,00
Collana: Contatti Nuova Serie
Uscita: maggio 2005


Russ Meyer è stato il vero e proprio profeta di un cinema erotico-underground: per primo mise a fuoco il sottomondo delle spogliarelliste e delle go-go girls dell¹America degli anni Sessanta. E nel suo “Faster Pussycat, Kill Kill!” ri-creò il tipo della donna vendicatrice e “superdotata” con una settima di reggiseno, spietata e spregiudicata. In Italia è stato lanciato dalla trasmissione Fuori orario di Enrico Ghezzi, e gode di un seguito di veri e propri cultori. Il libro racconta la sua vita, le sue idee di regista e la sua filmografia. È l¹altro volto del boom economico e dei mitici Sixties.


Roberto Lasagna e Massimo Benvegnù sono due dei massimi esperti italiani di cinema americano. Hanno pubblicato insieme anche America perduta. I film di Michael Cimino (Falsopiano, 1998). Massimo Benvegnù, è autore del libro Filmare l¹anima. Il cinema di Peter Weir. Roberto Lasagna, collabora con le riviste “Duel”, “Panoramiche” e “Segnocinema”. È autore di numerosi volumi tra i quali ricordiamo Martin Scorsese (1998), Walt Disney e il cinema (1996).


 


Colloqui con Foucault


Pensieri, opere, omissioni dell¹ultimo maître-à-penser


Autore: Duccio Trombadori



ISBN: 88-7615-077-3
Pagine: 128- Eu. 9,00
Collana: Contatti Nuova Serie
Uscita: maggio 2005


Michel Foucault può ritenersi, a ragione, l¹ultimo grande interprete del pensiero occidentale. Le sue posizioni spregiudicate e la straordinaria raffinatezza di un¹indagine che forza i limiti della nostra “cultura”, ne fanno un punto di arrivo per chiunque aspiri a una lettura intelligente del nostro tempo. Nel 1978, quando la sua filosofia andava ormai descrivendosi come una “radicale pratica dello smascheramento”, Foucault rilascia questa lunga intervista. In essa, il maestro si misura con i grandi temi-chiave della sua ricerca: l¹archeologia del sapere, la “morte dell¹uomo” negli apparati di potere, la nascita delle società repressive, la crisi delle ideologie. Un colloquio che è anche una biografia intellettuale e una continua proposta di fuga dal mondo dell¹”organizzazione totale”. Un¹occasione unica per scoprire (o continuare a esplorare) quel magnifico laboratorio del pensiero che è stato Michel Foucault.


Duccio Trombadori (Roma, 1945), giornalista politico e culturale, ha lavorato a “l¹Unità” e a “Rinascita”. Critico d¹arte, ha collaborato con la Rai, scrive su quotidiani e settimanali nazionali, dirige la rivista “Quadri & Sculture” e svolge attività professionale come Capo Ufficio Stampa della Cisl.