Misty Lane N. 19

Nuovo Numero Del ‘Who’s Who’ del Garage/Beat/Psychedelic Sound.

 

 

 

 

 

 

Di Marco Paolucci

uccio12@hotmail.com

Esce finalmente in questi giorni il nuovo numero della rivista Misty Lane, idea del dotto in “cose” rigorosamente underground Massimo Del Pozzo. Rivista che si appresta a diventare, se non lo è già, ai posteri l’ardua sentenza, il volume/bibbia per eccellenza/eccedenza di informazioni che parli di chi/cosa/quando/come e dove ha suonato/si è ricreduto e ancora lo fa/probabilmente continuerà a farlo o farà parte anche solo come fruitore della scena musicale garage/beat/psichedelica mondiale – la rivista esce in inglese, quindi mano ai vocabolari per chi ne ha bisogno. Un concentrato di articoli, interviste, et memorabilia in un un voluminoso pamplet di centoquaranta pagine, che vanno dalle quattro chiacchiere con Pete Quaife, originario bassista dei Kinks all’intervista a chiave di violino aperta con James Lowe, il mitico vocalist dei leggendari Electric Prunes (ausilio nella lettura l’ascolto di I Had Too Much To Dream Last Night), ad un tuffo nel passato/sempre presente con il contatto alieno tramite Roky Erikson dei 13th Floor Elevator, ad una monografia sugli Hp Lovercraft o ad un interessantissimo articolo sul Beat Cristiano Inglese (alla faccia della musica del diavolo) negli anni sessanta. E anche un’occhio alla scena italiana con una monografia e ricerca sui Rokes che capita a pallino in questo periodo di compleanno, ben quaranta dalla fondazione, dello storico locale del beat italiano ‘Piper’ di Roma. Per concludere moltissime recensioni e un cd allegato di ben 25 pezzi di garage-punk, surf, beat e chi più ne ha più ne metta dagli anni ’60 ai giorni nostri, a mò di bignami da trasporto. Senza mezzi termini rigorosamente da avere.