Archivio Nazionale Fanzine Italiane News.

1995 – 2005  I Dieci Anni Del Catalogo Delle Fanzine Italiane.

 dal ‘Bastian Contrario’
Archivio Nazionale Fanzine Italiane
gennaio 2005 – news n° 04/05


1995 – 2005  I DIECI ANNI DEL
CATALOGO DELLE FANZINE ITALIANE


Il mio progetto per un catalogo dedicato alle fanzine italiane nasce nel 1995, mentre mi trovavo immerso tra una testata fanzinara e l’altra! Era un progetto folle, lo sapevo bene, una iniziativa attuata “in solitaria” seguendo il ricordo di quel “questionario sui fanzinari” fatto due anni prima. Non c’era nessuna aspirazione, impaginato in word e fotocopiato in poco più di una 10 di pezzi, fu più una mia volontà di rendere uno spazio adatto e disponibile a tutti quei prodotti realizzati dall’editoria fanzinara nazionale. Poi dietro l’incoraggiamento degli amici, inviai
una copia a Stampa Alternativa, con la presentazione del progetto! La risposta che mi arrivò dalla Casa editrice fu negativa. Ma non mi demoralizzai, l’anno seguente incontrai Baraghini ad una Lucca Comics e ripartii alla carica, il progetto e la copia li lasciai nella mano di
Baraghini mentre, dopo venti minuti di parlare, mi confermava una risposta sempre negativa! Tutto finito? Proprio così.
Solo che, l’anno seguente, Baraghini mi telefonò per domandarmi se ero disposto a realizzare il catalogo in formato millelire e, in contemporanea, una mostra di fanzine! Fu veramente un lavoro disumano, contatti, ricerche, preparazioni, ecc., che solo grazie
all’enorme aiuto dell’amico Michele Mordente permise, alla fine, la totale mutazione del prototipo di primo catalogo in ciò che oggi si definisce Poveri ma Liberi.
“Si può ritenerlo, di certo, un progetto molto ambizioso la catalogazione di una cultura del sottobosco sociale fatta di esperienze diverse, e nel contempo  identiche, senza cadere nella retorica o peccare di saccenteria. Però, a volte, anche i progetti ambiziosi, se supportati da coscienza critica e coraggio, in parte riescono.” Scrissi questo nel ’98 per la presentazione di “Poveri ma Liberi”, il primo catalogo di fanzine realizzato in Italia (Ed Stampa Alternativa, Roma), che presentava il percorso di un ventennio (1977 – 1997) di cultura alternativa attraverso le oltre 500 testate proposte.
Questa ricerca era una delle prime e scrupolose catalogazioni che metteva in luce uno spaccato della storia di quella atipica cultura troppo spesso non considerata perchè non coincidente con gli interessi del mercato ufficiale, il mercato che non accetta l'”altra stampa”, quella libera,
per intenderci. Nella stessa presentazione terminavo con la seguente frase “Lo stimolo per la realizzazione di questo primo lavoro trova le sue radici dalle medesime basi e partono dalle stesse necessità che danno corpo alla formazione delle fanzine; ovvero, l’impossibilità di accettare che le proprie idee e la propria storia siano sempre gli altri a deciderla e a scriverla.”.
Quello stimolo, dieci anni dopo non si è affievolito, anzi!
Ecco perché sono qui a dirmi: “e ora, aggiorniamo il catalogo!”


gianluca umiliacchi


info: Bastian Contrario
Archivio Nazionale Fanzine Italiane
339 3085390 (G. Umiliacchi)
www.fanzineitaliane.it
info@fanzineitaliane.it
http://fanzineitaliane.splinder.com/
http://fanzineitaliane.blog.excite.it/
Casella Postale 25 – 48020 Savio RA


le due copertine del catalogo