VV. AA. ‘Two Point Two’

(12K-Line/Microsuoni 2004)

E’ il turno della canadese 12K di Taylor Deupree che, in collaborazione con la sub-label Line, pubblica un doppio digipack per una mole di materiale davvero impressionante. Dentro artisti di entrambe le label e non solo, alternati rispettivamente in 2 differenti supporti digitali. Ben 21 manipolatori, più o meno conosciuti, per un altrettanto numero di tracce inedite, tutte ruotanti attorno a stilemi ambient e ad un’idea di suono tra le più avanzate in circolazione. Il primo disco, quello della 12K, è in prevalenza digital processing di limite, clicks e microimpulsi che si rincorrono secondo meccanismi ritmici ultraspezzati e cangianti più qualche rarefazione, 11 episodi per tastare il polso all’elettronica di ricerca. Il secondo cd, quello che riguarda gli artisti della Line, è fatto quasi totalmente di rumore bianco e stratificazioni di frequenze ultrasoniche, anche qui si tratta di (non) musica ad alto tasso emozionale ma sempre ai limiti dell’incomunicabilità. Quella che viene fuori è una panoramica esaustiva sull’elettronica di ricerca meglio proiettata in avanti, con la presenza di fuoriclasse del calibro di Frank Bretschneider, Ghislain Poirier, lo stesso Taylor Deupree, il suo compagno di scuderia Richard Chartier e molte altre sorprese. Esclusivamente per menti aperte.

Voto: 10

Link correlati:Line