Angercore ‘Consequences’

(Autoprodotto 2004)

E’ peculiare quando in soli 11 minuti una band riesce ad esprimere un potenziale che ti fa quasi dispiacere quando il laser si ferma alla fine della terza traccia. Gli Angercore con tre ‘misere’ canzoni riescono nel non facile intento di proporre un rock/metal piuttosto originale con un ben pensato pot-pourri di influenze varie, e su tutti direi che si notano gli One Minute Silence (e basta sentire ‘I got no time to feel bored, then only light after the storm’ nell’ottima Arouse All dove la voce ricorda in pieno il maniaco Yap).
Con questo è chiaro che i quattro piemontesi sono ben lungi dalla perfezione: indubbiamente le canzoni hanno bisogno di qualche limata qui e lì, la pronuncia inglese è a tratti imprecisa e qualche pezzo sa un po’ di già sentito. Ma se in così poco tempo gli Angercore propongono materiale di indiscutibile qualità, allora non resta che incrociare le dita per un album.
V’aspettiamo regà.

Voto: 8

Link correlati:Angercore homepage