Ted Leo & The Pharmacist ‘Hearts Of Oak’

(Lookout/Wide 2003)

Finalmente una luce di questi tempi di buio pesto, finalmente…Era ora che qualcuno si mettesse in sala di registrazione per fare qualcosa di più che slogarsi la mano passandola sopra un pezzo di legno. Era ora ma questa non arrivava mai, si era quasi persa la speranza, ma finalmente (e tre) qualcosa si è mosso, qualcuno ha fatto quello che doveva fare, del tipo un colpo di mani e una farfalla dall’altra parte del globo viene violentata da un pesce palla, cose così, scientificamente certe come il fatto che mamma sa cucinare, stirare, rammendare etc. etc.
L’autore di cotale introduzione altri non è che Ted Leo & The Pharmacist con loro nuovo album ‘Hearts Of Oak’. Lui un’icona del pop/punk anni ’90 inglese, trovate tutto su ww.amg.com , è ora che imparate ad usare internet, la band anche…Il disco una stupenda carrellata di brani così “english” (mi perdonino i puristi della lingua), un sound così ben amalgamato, una freschezza interpretativa così ben visibile che le orecchie si tendono naturalmente verso la fonte del suono, senza artifici di alcun genere. A partire da Building Skycrapers In The Basement, ricapitolazione post-Smith leggermente più incazzati e con la raucedine; continuando senza sforzo apparente verso I’m A Ghost, che richiama ai Pulp che prestano le chitarre ai Teenage Fun Club prima maniera. Per proseguire, ma è garantito è un puro artificio giornalistico quello di indicare i brani, il disco è eccezziunale veramente tutto in blocco, con Hearts Of Oark, i nostri hanno studiato i Clash a scuola e non un noiosissimo testo di letteratura comparata sui merletti ad intaglio. Oppure Bridges Squares, ballad folk a la Dexis Midnight Runners spensierati/incazzati di ‘Searching For The Young Soul Rebel’. Altra chicca a caso 2Nd Ave, 11 Am che non sfigurerebbe in un disco di Paul Weller, brano con 1/3 di Jam, un terzo di Montenegro un terzo di punk. Finale con il violino tradizione Leveller rispettata, che altro volete. Compratelo, più chiari di così…

Voto: 9

Link correlati:Lookout Records