The Last Lp

“THE LAST LP”


 


autore: Michael Snow


etichetta: Art Metropole


anno di pubblicazione: 1987


con: Michael Snow.


 


Michael Snow è un musicista, fotografo, pittore, scultore, installatore sonoro, olografista, regista (suo il New York Eye And Ear Control con musiche di Albert Ayler) canadese che, vista la mole delle sue attività, ha inciso pochissimi dischi ma tutti di notevole fattura (la sua discografia, oltre alla presenza nel collettivo d’improvvisazione CCMC, può essere limitata agli eccezionali Sinoms, Snow Solo Piano Solo Snow [3 Phases], The Last LP e Musics For Piano, Whistling, Microphone And Tape Recorder). Questo ‘ultimo ellepì’ si annuncia come una raccolta di ‘unique last recordings of the music of ancient cultures’ effettuate da un antropologo russo. Ma, dietro alla proclamata raccolta di field recordings, c’è un arcano: è tutto falso e non esistono orchestre coreane, tribù africane, brasiliane e siberiane, cori dei Carpazi, e neppure monaci buddisti… tutto è stato suonato / registrato dallo stesso Snow che, utilizzando sistemi artigianali, ha ricreato atmosfere immaginarie seppure subdolamente verosimili. Per ogni brano è infatti riportata con pignoleria, in una serie di note tragicomiche, l’origine e le peripezie che ne hanno accompagnato la scoperta e la registrazione. Si va dal frammento iniziale, salvatosi dall’opera distruttiva messa in atto dalle Guardie Rosse durante la Rivoluzione Culturale, al raga finale, unica registrazione di un giovane musicista indiano morto nell’esplosione ascoltabile alla fine del brano… addirittura uno scoop!!! In realtà quella di Snow è una metafora e la cultura che va scomparendo è quella del vinile che, da qui il titolo, sta per essere soppiantata da quella del CD. L’ultima beffa vuole che il disco sia stato ristampato nel 1994 su supporto digitale con il titolo mutato in The Last LP CD.