Secondbreath ‘Paraphrasing Ourselves In Silence’

(Autoprodotto 2003)

I Secondbreath sono una band che proviene da Roma e prende vita nel 2001 dopo varie peripezie e difficoltose ricerche per completare la line-up. Così recita la scheda informativa, dicendo anche che questo “Paraphrasing ourselves in silence” è un mcd contente 7 tracce registrato a Gennaio 2003.
I cinque ragazzi suonano un hardcore decisamente ben fatto, solido e che giova molto di una produzione limpida e non troppo pesante. Potremmo quasi definirli dei Primadellapioggia semplificati, anche se i Secondbreath tentano anche di far vedere che sono interessati ad altri stili musicali con una traccia elettronica che si nota più per la sua inutilità che per altro, non spezza molto fra i vari pezzi. Simpatica l’idea invece della cover di Save a Prayer dei Duran Duran, che ha subito ovviamente un trattamento hardcore che la rende quasi irriconoscibile ma ancora orecchiabile. La voce è di gran potenza, le canzoni ben costruite e i riffs infilati qui e lì aiutano l’ascoltatore a non annoiarsi troppo.
Insomma un gruppo molto interessante che può sicuramente ancora migliorare, magari evitando di ripetere troppo in futuro i cliché del genere, pena la discesa nell’oblio di centinaia di bands tutte uguali.
Da tenere d’occhio.

Voto: 8

Link correlati:Homepage Band

Autore: nukep@inwind.it