Xiu Xiu ‘Knife Play’

Sotto il nome Xiu Xiu (già titolo di un film cinese del 1998) si cela un progetto di rock sperimentale con base a San Diego che annovera tra i componenti il cantante Jamie Stewart, il bassista Cory McCulloch e le polistrumentiste Yvonne Chen e Lauren Andrews che si destreggiano con sintetizzatori, fiati e percussioni.
“Knife Play” è il loro album d’esordio, un disco particolarmente eccentrico e creativo che traccia un ponte tra la generazione dei Pere Ubu e quella dei Radiohead, fondendo le atmosfere apocalittiche dei primi con i suoni raffinati dei secondi. Tra le influenze occorre citare anche Peter Hammil, per il generale piglio orchestrale e Mark Hollis, il cui tibro vocale angelico e sofferto è identico a quello di Jamie Steward. Ma se le influenze sono percepibili distintamente, la loro sovrapposizione dà luogo a intrecci sonori molto personali che rendono la musica molto difficile da descrivere a parole.
Ciò che risplende (o per meglio dire, implode) in ogni canzone è un senso di desolazione e tristezza che tuttavia si trasfigura in un’eterea diapositiva in bianco e nero venata di sfumature poetiche. Sono brani di umore astratto che indulgono occasionalmente in danze dal sapore new wave (“Over Over”, “Poe Poe”). “Luber” è un’eccellente marcia funebre venata di un’opprimente fatalità. “I Broke Up” dall’incedere quasi ballabile innalza il proprio canto disperato verso cieli neri di desolazione. “Don Biasco”, “Suha”, “Tonite and Today” sono gli altri episodi memorabili del disco, tutti incredibilmente sofferti e trascendenti.
L’abilità degli Xiu Xiu nello sposare misteriosi suoni obliqui con narrazioni sentimentalmente autobiografiche rende questi schizzi decisamente toccanti. Il loro ‘art-rock’ si eleva dal manierismo per mettersi al servizio di una emotività spudoratamente esibita. Al di là di un piglio patetico latente “Knife Play” è in grado di regalare sincere emozioni a chi si propone di spogliarlo foglia dopo foglia.

Voto: 8

Link correlati:5 Rue Christine

Autore: maxosini@hotmail.com