Sheriff s.t.

Sceglire di raccogliere e diffondere diverse correnti di pensiero non è un’ideale comune a tutto il genere umano, a maggior ragione in un periodo in cui (non solo nella musica) ogni minimo contatto con altre forme di cultura differenti dalla nostra diventa sempre di più un impresa utopica. Volendo mettere un secondo da parte le diverse uscite, quasi sempre più che discrete, la svedese ‘Hapna’ andrebbe premiata per la sua ‘personale’ visione eterogenea del fare e del produrre musica. Chi si aspettava esclusivamente titoli in cui la matrice improvvisativa fosse esclusiva sarà costretto a far marcia indietro, e provare ad ascoltatare il duo Sheriff. Composti da Magnus Granberg (chitarra, piano e rari frammenti vocali ) e da Henrih Olsson (batteria e cembalo), i due ad un primo impatto potranno farci venire in mente subito l’idea del classico gruppo di matrice post rock chicagoana. Ma appunto sarà solo una svisata momentanea, la quale cesserà come per incanto subito dopo l’ascolto del primo brano: untiled 1 inconto linearare fra un sottile giro di armonici della chitarra e il ritmo spezzato della batteria. Dopo di ciò avremo dinanzi a noi una miriade di piccoli, a volte microscopici, riferimenti musicali. Spiriti velvettiani fluttueranno deserticamente in lord have mercy, un piano percosso e minimale reggerà fino all’inverosimile la voce rauca e malinconica di Granberg in god bless everyonee dove risalteranno maggiormente le proprie origini nordiche.
Attimi in cui contenere e reprimere dentro di se tutta la proprie oppressione è impossibile trapelano subito col primo arpeggio della chitarra in untiled 2 , dopodichè esternate le proprie incomprensioni si comincierà col giocare con i silenzi e le parole.
Chitarra, piano (chi sa se preparati?) rumori, sospiri, fruscii, strade deserte, gente che cammina in punta di piedi, voci, grida di bambini, calma: stiamo ascoltando untiled 4 .
Dedicato a chi ha amato i Gastr Del Sol di Upgrade & Afterlife , la malinconia mittleruropea dei Sol Invictus,e anche il Terry Riley di music for the new Albion.

Voto: 7

Link correlati:hapna records