La Piramide di Sangue ‘Sette’

(Sound of Cobra/Boring Machines 2014)

Psichedelia, folk e multiculturalismo sono gli ingredienti alla base di questo gruppo. La Piramide di Sangue è un progetto musicale torinse creato da sette musicisti, appassionati di psichedelia, jazz, di sonorità provenienti dal Medio Oriente, dall’Africa dal Sud Italia.
Nato come progetto parallelo ad altri gruppi torinesi, e inizialmente formato da membri della Gianni Giublena Rosacroce, il progetto poi si è esteso ad altri musicisti, fino a costituire l’attuale formazione.
Il lavoro si rivela dalle prime note intrigante e pieno di sorprese. Uno degli elementi che con il trascorre dei minuti si rivela essere cardine è lo strano miscuglio tra le sonorità medio-orientali ed il jazz di matrice etiope, perché se clarinetto e chitarre ci portano verso il Medio-Oriente, la base ritmica pulsa in direzione Corno d’Africa. La psichedelia poi è presente, ma resta più sullo sfondo, lasciando in primo piano le altre influenze.
Non mancano parti di improvvisazione o cambi di registro stilistico, che rendono i brani sempre dialettici, anche se mai rassicuranti, nonostante la circolarità domini in tutte le sette tracce.
Un disco che non lascia indifferenti, ma che scuote pulsioni ed emozioni.

Voto: 7

Link correlati:Boring Machines Home Page