Giuliano Geri, Gianmatteo Pellizzari ‘Cuore di Stella’

Di Nicoletta Mandolini

nicoletta_mandolini@libero.it 

A discapito di un titolo che sembra riproporre cliché da canzonetta, Cuore di Stella, romanzo scritto a quattro mani da Giuliano Geri e Gianmatteo Pellizzari nonché prima opera narrativa pubblicata dall’editrice marchigiana Quodlibet, è un condensato di umorismo e perle filosofiche in salsa giovanilistica che non corre il rischio di sfigurare sullo scaffale di una libreria dedicato alla prosa italiana contemporanea.

A metà tra il giallo e il romanzo d’avventura, il testo di Geri e Pellizzari ripercorre le vicissitudini che, in una settimana di turbolento vagabondare, due dottorandi in Letteratura italiana contemporanea si trovano a dover affrontare nel disperato tentativo di soddisfare le richieste di un barone universitario e di rilanciare le loro altrimenti compromesse aspirazioni accademiche. Catapultati tra i paeselli della Bassa friulana che fanno da corollario al letto del fiume Stella (ed ecco qui spiegata parte del titolo), i protagonisti Milo e Rudy si destreggiano in un intricato groviglio di leggende locali ed accadimenti storici che, se dipanato, potrà tramutarsi in filo d’Arianna utile a raggiungere un manoscritto pirandelliano gelosamente custodito dal genius loci della valle.

Unendo le loro sbandate traiettorie di precari esistenziali e i propri bagagli di simpatica inadeguatezza, i due formano una divertente squadra che, nonostante l’incombente presagio del fallimento, riesce a risolvere un mistero e a disegnare nuovi orizzonti di senso. E’ chiaro che il viaggio alla ricerca dell’opera teatrale di Pirandello rappresenta per i trentenni Milo e Rudy – il primo imprigionato nell’immagine dell’inetto sveviano, il secondo nostalgico che ricerca la genuinità perduta nei piaceri dell’esotismo – uno spartiacque, una soglia capace di dividere la stagione del disilluso vagabondare da quella, più matura, della scelta, pur relativa e temporanea, di una direzione. E poco importa l’effettivo successo della spedizione letteraria: ciò che conta sono gli incontri, le storie, la condivisione di un’esperienza che porteranno l’uno a riacquistare la forza di mettersi in cammino superando lo smacco delle sconfitte subite e l’altro a riscoprire la bellezza del senso d’appartenenza.

Cuore di Stella è stato scritto da Giuliano Geri e Gianmatteo Pellizzari sotto finanziamento dell’amministrazione di Rivignano Teor, cittadina friulana nata dalla fusione di due nuclei comunali precedentemente distinti. Nato con l’intento primario di agire sulla coesione territoriale della comunità che abita il bacino del fiume Stella, il testo, oltre ad essere una piacevole lettura, rappresenta un apprezzabile sforzo per riaffidare alla narrativa la capacità immaginifica che le appartiene.

Link: Giuliano Geri, Gianmatteo Pellizzari, Cuore di Stella, Macerata, Quodlibet, 2014