Sin of Lot ‘My First Word’

(Autoprodotto/Extreme Agency 2008)

Progetto nato quasi per gioco, quello dei Sin of Lot, ci assicura la band; e meno male che ce lo hanno detto, perché a sentire i quattro pezzi che compongono il loro EP di debutto non ci sarebbe molto di cui giocare.
La band genovese suona un death metal piuttosto inquinato, e qui ci starebbe il solito discorso su quanto spazio ancora ci sia rimasto per band del genere, ma i Sin of Lot nonostante l’esperienza limitata propongono un piattino prelibato. Sin dall’iniziale Everything is Wrong, il livello è piuttosto elevato, con riff tirati, cambi di ritmo e cavalcate di batteria che arricchiscono il sound più vocalizzi sporchi che a volte sembrano quasi più vicino all’hardcore che al death metal. Da sottolineare anche il lavoro di basso su Evolution, decisamente apprezzabile.
L’EP poi si conclude con un altro pezzo da novanta, Through Thousand People, davvero gustoso.
Insomma, un primo lavoro assolutamente da promuovere: tecnica, produzione e voglia di suonare a mille. Ottimi, è già uscito il loro full length Hostile, di cui potete ascoltare due pezzi sul loro myspace.

Voto: 7

Link correlati:Sin Of Lot My Space Page