Wora Wora Washington ‘Techno Lovers’

(Shyrec 2009)

Scariche elettrificate di indie rock: questo l’album d’esordio del trio veneziano Wora Wora Washington, denso di bordate new wave (l’iniziale Twister, Heart Ingestion, Charleston dancers), elettrorock di stampo Soulwax (Drum Machine, Ten seconds, Daja), ma capace anche di sprazzi più soft che riecheggiano l’indie sound 2000 dei Bloc Party di “Silent Alarm” (Seven Days, Daisy). Ritmi dannatamente danzerecci figli di mamma New Order, inseminata a schegge di riff dai Gang of Four. Leggasi: nessuna rivoluzione all’orizzonte, ma di certo un bell’esordio.

Voto: 7

Link correlati:Wora Wora Washington My Space Page

Autore: alealeale82@yahoo.it