Bob Corn ‘From the wooden floor’

(Fooltribe/Cake 2009)

Il nuovo gioiellino di Tizio Sgarbi aka Bob Corn è un breve ep registrato tra Brooklyn e Portland con l’aiuto, tra gli altri, di Larry Yes, col quale aveva già condiviso a fine 2008 il 7″ “Love Calls”.
Solita atmosfera intimista, solita voce spezzata, solita, splendida emozione: Bob Corn le canzoni le sa scrivere, anzi, le ha già scritte dentro e gli basta tirarle fuori. L’accoppiata iniziale I miss you e O Dolores! è quanto di meglio prodotto dal nostro, chitarra acustica, piede che pesta e poco altro: funziona alla grande. C’è spazio anche per una cover in versione corale degli Husker Du (She just floated, ex She floated away) che sa di notti all’aperto intorno al fuoco e di asfalto che corre in Super8.

Un disco dedicato alle strade, alle ferrovie, ai cieli, ai mari e alle stagioni, che trasuda viaggio e America, non quella di moda, ma quella del mito. Della conclusiva Passion, no fashion basta il titolo.
Medicina per l’anima.

Voto: 8

Link correlati:Fooltribe Records Home Page

Autore: alealeale82@yahoo.it