Svolta ‘Do It Yourself Vol. 2’

(Autoprodotto 2008)

Quartetto ormai attivo da quasi dieci anni, inizialmente col nome Spellcraft, e con all’attivo svariati ep autoprodotti, gli Svolta se ne escono con un nuovo dischetto che idealmente si lega all’omonimo precedente uscito nel 2006. Sette tracce tra sfuriate hard-rock, veleggiamenti dark-wave e passi quasi post legate da una cappa oscura di rabbia e malessere, come spesso accade in ambito alt-rock.

Il lavoro si divide in due parti: le prime quattro tracce sono tutte originali, le seconde tre sono cover (due dei Cure più Saturday Night dei Misfits). La parte più interessante è ovviamente la prima, quella sulla quale incentrare maggiormente il giudizio essendo quella frutto della creatività dei quattro. Si parte con In The Air, pezzo rock ruvido ma senza sussulti che se ne va senza incidere. Si prosegue con le sonorità più dark-wave che introducono di Giving Life To Colours Puppets And Speedy Cars, vicina ai National nelle parti più morbide, cui alterna svisate quasi hardcore e voli più eterei quasi post nel finale. Schimmel torna a picchiare più duro accostandosi a desolazioni gothic-metal. Chiude questa parte forse il brano migliore del disco, Instead Of You, aperta da chitarre sibilline post-rock e tutta sviluppata su un mood dimesso che nell’evolversi si trasforma in lacerazione urlata e urlante.
Giusto dare uno sguardo alle tre cover: Love Song ha un tocco heavy metal, pur conservando la scheletricità cupa dell’originale dei Cure; anche l’altra cover della band di Robert Smith A Forest viene riletta in chiave hard-rock, diventando rabbiosa e potente; la misfitsiana Saturday Night viene invece resa con maggior fedeltà.

Disco non da buttare, che però suona in larghe parti come già sentito. Spunti interessanti, ma manca ancora la consapevolezza piena del discorso da intraprendere, se più legato a un rock duro e puro più tradizionale o se cercare un’apertura in spazi wave e post, o meglio ancora sintetizzare il tutto in qualcosa di personale e riconoscibile. Ancora troppo poco per una sufficienza, ma ci sono spazi per migliorare.

Voto: 5

Link correlati:Svolta Myspace Page