Downkiss ‘Push Me To The Limits Of The Calculating Madness’

(Hurricane Shiva/Alkemist Fanatix Europe Promotion/Andromeda Distribuzioni 2007)

No, non ci siamo proprio. Un disco così anemico non dovrebbe arrivare a deprimerci le casse.
I Downkiss suonerebbero una specie di rock, hard rock che vorrebbe essere velenoso o avvelenato non saprei, ma la produzione li spegne terribilmente, la voce femminile a tratti arriva a renderli terribilmente fastidiosi, la chitarra mette in fila accordi assolutamente dimenticabili, i testi sembrano quelli che scriverebbe un quattordicenne.
Si salva il basso abbastanza potente ma non mi sembra certo motivo sufficiente per raccomandarli. C’è qualcosa di buono in , qualcos’altro sparso qui e lì ma proprio non mi son dovuto neanche impegnare per annoiarmi e preferire qualcosa di più succoso.
Mai pensato in vita mia che un disco debba esser giudicato in base a quanto picchia le orecchie, però certo, se parliamo di rock allora vorrei perlomeno sentire una bella chitarra in primo piano. O se proprio non si può, allora qualche bel pezzo, una voce piacevole, delle liriche valide…! Insomma dei maledetti motivi per cui mi metto seduto e perdo del tempo ad ascoltare, invece di fare altro!
Nel disco dei Downkiss proprio non ne ho trovati, mi spiace.
Alla prossima.

Voto: 4

Link correlati:Downkiss My Space