L’Uomo di Vetro ‘A Merry Christmas’

(Produzione Propria 2007)

Il progetto folignate L’Uomo di Vetro nasce per l’iniziativa di Giacomo Mazzetti (basso) e Fabio Pastorelli (chitarra), nell’inverno di tre anni fa: coagulando altre mani e teste intorno a se – il batterista Federico Puntato, il violinista e tastierista Valerio Luca Cascone, il chitarrista Giacomo Specchia, il percussionista ed addetto ai campionamenti Emanuele Specchia – il gruppo arriva a questo “A Merry Christmas” dopo un buon rodaggio, che trasmette sicurezza alle otto tracce presenti (registrate e mixate da Guy Brush).
Per descrivere il mondo sonoro della band umbra possiamo tranquillamente richiamarci ai Giardini di Mirò (quelli dell’epico post-rock di “Rise And Fall Of Academic Drifting” piuttosto che della svolta “indietronica” di “Dividing Opinions”), fin dall’iniziale, fragorosa Ausgang Berlin: lampante è l’attacco, evidenti sono le chitarre risonanti, chiara è la malinconia di fondo dei sei minuti e due secondi di Dictators (per fare solo un esempio, di pregio). La traccia finale, The Moment You Know You Can’t Be Silent, è arricchita dal testo e dalla voce irata di Mirko Castellani, in perfetto recitato dantesco-Emidio Clementi.
Una nota di merito per l’artwork di Anna: per farle i complimenti e per altre info su L’Uomo di Vetro scrivere a uomodivetro@email.it

Voto: 7

Link correlati:L’Uomo di Vetro su MySpace