Sergio Algozzino ‘Tutt’a un tratto’

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di Marco Paolucci

uccio12@hotmail.com

Esce per la giovane ma agguerrita casa editrice Tunuè questo interessante volume di Sergio Algozzino, una delle firme della collana Monster Allergy, dedicato alla storia del fumetto vista, è proprio il caso di dirlo, dalla prospettiva del tratto. Il fumetto come arte sequenziale viene raccontato nei suoi innovatori grafici e geniali manipolatori della linea del disegno, brevi presentazioni degli autori più rappresentativi aprono a dirette e immediate analisi sui loro personaggi più famosi dal punto di vista del tratto, capace di caratterizzare in maniera immediata un autore come Richard Felton Outcault e il suo Hogan’s Alley diventato poi Yellow Kid, famosa icona del fumetto delle origini, oppure come Winsor McCay e il suo incredibile sognatore Little Nemo.  E ancora l’autore passa in rassegna la famosissima linea chiara del fumetto franco belga di Hergè con il suo TinTin,  la scuola italiana con Galep e Bonelli con il loro Tex, e ancora i maestri Caniff con Terry And The Pirates, Eisner e la sua narrativa visiva/arte sequenziale. Per proseguire con Osamu Tezuka e il suo rinascimento del fumetto manga. I nostri maestri come Jacovitti, Battaglia, Pratt, Toppi e Magnus, fino ad arrivare al presente con rapidi colpi di pennino verbale sui famosissimi Frank Miller e Alan More. Per concludere questa parziale disamina ‘Tutt’a un tratto’ si rivela un volume agile, ben fatto e che offre lo spunto per ulteriori e obbligatori approfondimenti nell’incredibile mondo del fumetto. Da leggere.