The Meligrove Band ‘Let It Grow’

(Endearing Records 2002)

Secondo album per la giovane band di Toronto (il debutto con “Stars and Guitars” è del 2000), distribuito dall’indipendente canadese Endearing Records.
La caratteristica principale della band è il palese amore per gli anni sessanta, amore mai celato all’interno delle undici tracce che compongono questo lavoro. L’intro garage di Monkey Mask, lascia il posto dopo un paio di minuti scarsi ad un brano di beatlesiana memoria, Now Look What You’ve Done, per mettere subito le cose in chiaro; ma il punto di riferimento più evidente sono i Beach Boys della seconda metà degli anni sessanta. La struttura delle composizioni, le onnipresenti armonie vocali in continui giochi di sovrapposizione, la ricchezza strumentale, dove basso batteria e chitarre vengono accompagnati spesso da pianoforte organo e fiati, non lasciano spazio a dubbi su chi sia la loro immediata fonte di ispirazione.
Ma ci sono anche echi di Kinks, Flaming Groovies, Beatles….., molto vicini ai cugini The Waking Eyes, anch’essi della scuderia Endearing.
Quindi abbiamo di fronte una guitar-pop band, piacevole e divertente; le già citate prime due tracce, il quasi plagio (Beach Boys) di Check Your Messages, l’eterea Along Comes A Smile, con un leggero filo psichedelico, la divertente e leggera Really, Really, Really, ancora spiagge con The Day After Margaret………
Quindi ripeto, piacevole, divertente, a tratti anche ispirato, ma l’eccesso di citazionismo rende evidente una certa mancanza di personalità e un’identità ancora lontana dall’essersi ben formata……, ma le potenzialità ci sono.

Voto: 6

Link correlati:Meligrove Band Home Page