Ultime uscite Alveran/Eulogy

La Eulogy Recordings è un’etichetta nata da pochi anni in Florida, gestita dall’ex guitar-man dei Morning Again: John Wylie. Per maggiori infos vi rimando al sito cliccabile e comunque vi dico che le uscite di questa label sono molto eterogenee: screamo (Keepsake, Twelve Tribes), noise-core (i purtroppo scomparsi Bird Of Ill Omen di Miami), black metal (i canadesi Spread The Disease) ma anche emo (Esteem), indie-rock (gli ottimi The China White) o roba piu’ old-school (Trust No One) insomma tutte le sfaccettature del genere HC.
Recentemente la Eulogy si è “fusa” diciamo così con la tedesca Alveran (affine per scelte musicali) nel senso che le produzioni dell’una sono poi distribuite dall’altra oltre l’Atlantico.
In questa sede analizziamo le ultime due uscite di questo connubio, ovvero Shattered Realm ‘ Broken Ties…Spoken Lies ’ e Morning Again ‘ Hand Of The Martyr ‘. Partiamo dai primi, dal New Jersey, debuttano sulla lunga distanza e alla grande direi. 10 mazzate, 10 colpi di randello, 10 cazzotti nello stomaco che faranno la felicita’ di tutti i tough-guys. Il genere è “macho-core”, se possiamo definirlo un genere, sì insomma hc metallico, molto cadenzato con sporadici rallentamenti parti mosh trita-ossa. Il cantato di Chris è un semi-growling cupo e durissimo che si sposa benissimo con la musica. Hatebreed, All Out Wr le influenze ma anche Sepultura e Slayer vengono in mente in diversi frangenti.
I testi sono “tosti” (scusate il giochetto), diretti forse anche troppo diretti (“Conquer all your enemies / Make them suffer” o “Now you’re going to get what you deserve so just watch your back“ e roba simile). I pezzi piu’ trascinanti? L’iniziale Showdown, la slayeriana All Will Suffer (titolo anche del primo fortunato CD EP), le conclusive You’ve Been Warned e The April Situation (in cui emulano un po’ i PoisonTheWell).
Contatto:www.shatteredrealm.net
Voto: 8
“Hand Of The Martyr” non è l’ultima fatica dei floridiani Morning Again ma (come si puo’ capire dal titolo) una nuova edizione rimasterizzata dei primi due epocali EPs della band: ‘Hand Of Hope‘ e ‘Martyr‘ piu’ 5 brani estrapolati da un’esibizione live in Belgio. Nella nota interna è spiegato che la realizzazione di questo CD permetterà 1) al gruppo di riceverne finalmente le royalties 2) ai fans di reperire i 2 EPs con piu’ facilita’, con un colpo solo e ad un prezzo piu’ accessibile. No dico che volere di più. Come dite? La musica? Ah perché c’è qualcuno che non li conosce? Pionieri del movimento Vegan Straight-Edge, pionieri della fusione metal/hardcore (e si sente) diciamo che mentre “Hand Of Hope” è piu’ dinamico, aggressivo, piu’ stile Culture (troviamo qui lo stesso cantante Damien Zev’Moyal, ora negli As Friends Rust), “Martyr” ha episodi piu’ elaborati, contorti con assalti di noise-metal-core dalla compattezza impressionante. Come vuole la tradizione floridiana in tutto l’album c’è sempre spazio per “oasi” emo-melodiche. Le liriche sono tra le piu’ intelligenti che vi possa capitare di leggere, intrise d’impegno socio-politico-ecologista. Concludendo: piu’ che un album, un documento.
Contatto:www.alveranrecords.com
Voto: 8



Accorsi Diego