The View ‘Hats Off To The Buskers’

(Sony Bmg 2007)

Il filone post-Libertines (o forse dovremmo dire post-Clash/Smiths) si arricchisce di un’altra band, I The View. Fondati a Dundee, Scozia, e composti dal bassista Kieran Webster, dal chitarrista Pete Reilly, dal cantante Kyle Falconer e dal batterista Steve Morrison, propongono un rock n’roll grezzo senza troppi fronzoli, tra punk/wave e melodismo pop. La formula è collaudata (e difatti ne hanno approfittato alla grande – si fa per dire – Pete Doherty ed i suoi insulsi Babyshambles e i Dirty Pretty Things), dunque i pezzi filano via piacevoli, energici e senza smagliature – merito di un’ottima capacità di scrittura e di una tecnica strumentale che, per quanto grezza, si rivela ben appropriata al materiale eseguito.
La saltellante Same Jeans, la smithsiana Claudia, la nervosa Skag Trendy con tanto di cantato sopra le righe e cambi di tempo, le chitarrine in levare di The Don, la delicata ballad acustica Face For The Radio, gli accenti kinksiani di Gran’s Tea e la bella melodia di Street Lights sono forse gli highlights del disco; ma il resto è tutt’altro che da buttar via: non di filler si tratta, ma di brani assolutamente convincenti per scrittura, interpretazione e sincerità.
Un gran bel lavoro, insomma, non originalissimo, ma indubbiamente ben confezionato ed assolutamente piacevole all’ascolto.

Voto: 7

Link correlati:The View Home Page