Sincabeza ‘Edit sur Passage Avant Fin ou Montèe d’Instrument’

Due Recensioni, Siori E Siori!!! Due!!!

 

 

 

 

Prima Recensione Di Rino Borselli: rinozap@yahoo.it

Sincabeza ‘Edit sur Passage Avant Fin ou Montèe d’Instrument’

(Distile Records / 5ive Roses 2007)

La Francia continua a sfornare interessanti proposte in ambito math/noise. I Sincabeza sono un trio di Bordeaux, attivo dal 2002, e “Edit sur Passage avant fin ou Montèe d’Instrument”, registrato da Miguel Costantino dei Passe Montagne e pubblicato dall’etichetta transalpina Distile, è il loro secondo disco.
Musica strumentale schizofrenica ma raffinata, figure ritmico-armoniche reiterate che però, fra sussulti, sincopi, accellerazioni e decelerazioni, si aprono agilmente con spunti melodici notevoli, invece di perdersi nelle strutture claustrofobiche del math in senso stretto. Ne sono un ottimo esempio Dimanchemartin, Bandit Manchot e …ni les Equations, cavalcate strumentali che alternano fratture ritmiche e guizzi melodici, come un incrocio fra i Don Caballero e i Fugazi. Da segnalare anche la conclusiva Waar Het Om Gaat, dal sapore più malinconico. Un disco (bellissimo) che dovrebbe piacere anche ai non cultori del genere.

Voto: 8 http://www.sincab.com

 

Seconda Recensione Di Emanuele Carbini: carbeman@virgilio.it

Giungono dalla Francia e precisamente dalla città di Bordeaux, i Sincabeza.
La produzione chiarisce, fin dall’iniziale Sucre ma bệte, l’indirizzo musicale percorso dal trio: rock strumentale.
Al paginone dello “Storico” del genere, aggiungiamo queste otto tracce di “Edit sur passage avant fin ou montée d’instrument”, che scriveremo in rigoroso e geometrico stile. I giri di chitarra-basso-batteria dei Sincabeza si intrecciano e si fondono l’un con l’altro, per poi scivolare via linearmente, impostati sui “classici” schemi alla Tortoise.
Leggete tra le righe quanto detto, come mancanza di quell’urgenza nervosa presente invece nei nostri Sedia.

Voto: 6