Splatter ‘Black Times’

(Autoprodotto 2006)

Interessante debutto autoprodotto dei marchigiani Splatter, un classico power trio che quando suona sembra che le orecchie ti siano sotto attacco da almeno cinque persone.
Ed è proprio qui che sta il loro pregio maggiore: la potenza tenuta al guinzaglio da una produzione che li sporca al punto giusto ma li rende comunque abbastanza chiari da essere apprezzati anche dall’orecchio meno allenato.
La loro musica invece non è molto facilmente inquadrabile, spesso tentennano in uno stato di stupore tra stoner, garage e hardcore senza alcuna razionale soluzione di continuità.
Ci vuole sicuramente un po’ per capire il loro modo di fare le cose, ma una volta dentro si scopre che i tre hanno un gran potenziale, fin da pezzi più immediatamente orecchiabili come Collapse, fino a cavalcate spietate come Marta’s World.
I riff sono un po’ sul semplice e ci vorrebbero più cambi di ritmo senza dubbio, ma gli Splatter sono chiaramente sulla strada giusta. ‘Black Times’ si può apprezzare già così, probabilmente ci vorranno un paio di ascolti in più del solito, ma è un tempo che vi verrà remunerato in maniera più che egregia.

Per infos: info@thesplatter.com

Voto: 7

Link correlati: