ALLUN

nuovo album, nuovo tour




*Le Allun tornano con un nuovo album, si chiama “On.it.sed”, ed è un piccolo Kolossal, perché il cd contiene un videoclip, ed è contenuto a sua volta in un libro fotografico, che permette finalmente di godere anche della forte impronta estetica delle Allun oltre che della musica. Le Allun ora sono un duo. Voce giochi, chitarra, elettrodomestici, violino, oggetti, lettori cd. Le Allun sono un inno alla libertà ed alla creatività, alla sperimentazione istintuale primordiale, alla femminilità più viscerale e pagana*



Calendario Date:

19/3 Milano (I)         > Torkiera + Caroliner Rainbow
 22/3 Massa (I)          > TagoMago + Caroliner Rainbow
 23/3 Firenze (I)         > Elettro
 24/3 Bologna (I)         > XM24 +Caroliner Rainbow, Wounded Head, Mondo Cane, Ventolin Orchestra
 25/3 Udine (I)         > CSOA Via Volturno
 26/3 Montescudo (I) > Teatro Rosaspina + Aidoru (per Schegge Itineranti)
 27/3 Castelfranco Veneto (I) > 8mm festival
 15/4 Paris (F)         > tba
 16/4 Sens (F)         > MJC





UN PO’ DI STORIA:
Le Allun nascono nell’estate del ’98 tra le mura del CSA La Sede di Vigevano , nelle risaie della pianura padana . Trovandosi ad essere tra le organizzatrici dei concerti del centro sociale , le 4 ragazze del nucleo originario ( Stefania Patrizia Wanda e Katia ) , hanno l’idea di mettersi a loro volta a suonare . Siccome Katia è l’unica a saper suonare uno strumento ( il basso ) , le 4 decidono di fare del loro essere non-musiciste il punto di partenza del gruppo . Katia si mette così allo strumento che sa suonare meno , la batteria , Stefania alla voce e chitarra , Patrizia al basso e Wanda agli elettrodomestici e macchina da scrivere . Il loro approccio risulta così puro e privo di qualunque riferimento , criterio ed intenzionalità nell’improvvisazione , da rendere i loro primi concerti una bomba dall’inatteso successo . Il lato visivo inoltre è assai curato , con travestimenti grandguignoleschi e performances prima e durante i concerti . Il loro primo 7″ esce per Bar La Muerte nell’aprile ’99 , in tiratura limitata a 500 copie tutte con copertine diverse e fatte a mano , e frutta ottime recensioni ovunque e concerti , alcuni assieme a nomi del calibro di Francois Cambuzat , Sainkho , One Dimensional Man , Melt Banana , Bz Bz Ueu . Si crea anche un rapporto privilegiato con la Topolin Edizioni ( quelli di Brian The Brain , PsychoPathiaSexualis ecc ) , per la quale tengono alcuni concerti .
Il primo cd esce nel 2000 in coproduzione tra Bar La Muerte e Snowdonia , è già stato ristampato , ha 6 possibili diverse copertine ed ha avuto altrettanto successo di critica . L’eccessivo impegno nei concerti ( un minitour col compagno di etichetta Bugo , un altro con le crusters americane Harum Scarum ) porta al distacco prima Katia , poi anche Patrizia , che si trasferisce in Puglia . Quando tutto sembra perduto ecco però subentrare la prodigiosa batterista francese Marylise , con la quale tengono i concerti dell’Offest al Leoncavallo , quelli del tour in Svizzera con i Noisegate ( ambient dagli USA ) e quelli del tour italiano con i grandi e misconosciuti ( in Italia ) Zabloudil , gruppo di improvvisazione tribale della Repubblica Ceca .
Nel 2001 esce per l’ etichetta americana Slippy Town il cdR “Adan” , edizione limitata a 125 copie , anche questo con copertine tutte diverse e fatte a mano .  Durante il 2001 Stefania è impegnatissima col suo duo OVO , col quale suona un po’ in tutto il mondo . Ne consegue una specie di anno di pausa per le Allun , che si concentrano su poche cose , ma mirate : un tour in Svizzera insieme ai francesi Plod , pochi concerti e soprattutto la performance Fashion Allun , una sorta di sfilata grandguignolesca in cui le Allun ( in formazione allargata fino a 10 ragazze ) sfilano coi loro vestiti improvvisati e riciclati ,  fino a far sì che la modella venga posseduta dal vestito che indossa ,  agendo secondo la sua volontà .  Questa performance è stata tenuta sia nella versione concerto + performance , sia solo come performance con colonna sonora di musiche altrui . Presentata a Milano , Biella,Cuneo , Ljubliana , Bologna ed alla serata di gala del festival fotografico di Savignano sul Rubicone curato da Denis Curti , questa sfilata ha fatto parlare parecchio di sè , come tutte le cose che riguardano le Allun . Parallelamente Stefania inizia anche , col gruppo Punto G , l’attività di curatrice di mostre collettive d’arte al femminile . Nel 2001 e 2002 Punto G ha presentato in Italia e all’estero la mostra “OGM” .  
Nel 2002 esce il secondo cd ufficiale delle Allun “Onussen” , coprodotto da Bar La Muerte con l’etichetta russa One Touch . La formazione sul cd è allargata a 5 . Oltre a Stefania , Wanda e Marylise , anche Natalia e la bassista dei Larsen Silvia .  Il cd ottiene di nuovo ottime recensioni .
I soliti problemi di formazione e di impegni limitano ancora di più l’attività concertistica , portando Stefania ad affrontare anche diversi concerti in versione solista , in una nuova performance chiamata ?Alos , in cui , vestita da aliena catapultata nel luogo dell’azione , consuma un improbabile pasto con uno spettatore , prima di investire il pubblico con un concerto toccante nella sua conturbante ed ingenua potenza espressiva . Palermo ed Imperia hanno visto il battesimo di questa performance che sicuramente si ripeterà nel 2003 .  Anche i concerti come gruppo subiscono un drastico cambiamento : le Allun iniziano infatti a girare in trio , con Stefania sempre impegnata in voce chitarra e violino , e due addette agli oggetti , elttrodomestici e rumori . Le due neoallun altre non sono che Natalia ( che già avevamo conosciuto su Onussen ) ed Alessia , in pratica lo stesso trio che costituisce Punto G .
Anche nel 2002 quindi i concerti sono pochi ma pregnanti : citiamo in particolare quello al Teatro Estremo di Milano con Kawabata Makoto degli Acid Mother Temple , quello alla rassegna Crash Live a Torino , e soprattutto la partecipazione al festival dedicato all’avanguardia italiana al Batofar di Parigi .
Il sito americano Dice3 , specializzato nella ricerca musicale al femminile , seleziona le Allun per gli eventi del 2002/2003 , che comprendono l’inserimento nel sito , una compilation ed un previsto concerto a New York .
Nel 2003 avvengono altri cambiamenti di formazione, ora sono un duo composto da Stefania Pedretti a Natalia Saurin. Il sempre più ampio spazio dato alle performances che introducono i concerti concerti le rende sempre più atipiche e teatrali.
Suonano per Shit Design all’interno dell’evento “Il salone del mobile” di Milano.
Inizaino una collaborazione stretta con il gruppo garage italiano femminile Motorama  ed insieme iniziano a tenere concerti in Italia (Ottobre) e all’estero (Ljubljiana e Nova Gorica:Rdece Zore festival femminile).
All’inizio del 2004 esce lo split 7” con il gruppo francese Seau D’Eau, ed insieme fanno un tour capillare in Francia da Lyon a Lille passando per Parigi (Les Instans Chavires),Bordeax, Grenoble…
Continuano nella performance “Fashion Allun” che acquista sempre più prestigio e le porta alla Biennale Adriatica a S.Benedetto del Tronto a sfilare nel castello trecentesco di Vigevano all’interno dell’ evento “Vie Di Fuga” e alla fiera d’arte contemporanea curata dalla rivista d’arte Flash Art “Milano Flash Art Fair”.
Suonano in situazioni sempre più particolari e al di fuori del canonico giro musicale, come a Biella nella boutique di moda French Kiss.
Intanto il nuovo album “Onisted” viene registrati allo studio Gbulgaro da Roberto Rizzo (R.U.N.I.) con ospiti come Mae Starr dei Rollerball al piano, Silvia Grosso (già in Onussen) al campionatore ed A034 all’elettronica.
A Gennaio realizzano il videoclip ”Due bambine nel bosco” (che accompagnerà il disco), diretto da Caccia+Grilli, affermate foto-videomakers, e montato da Cristian Dondi, conosciuto dai più come batterista di Bugo.  
 

DISCOGRAFIA :

ALLUN 7” ( 1999 Bar La Muerte )
ET SISE  cd ( 2000 Bar La Muerte / Snowdonia )
ADAN cd-r ( 2001 Spilli Town-USA )
ONUSSEN cd ( 2002 Bar La Muerte / One Touch – Russia )
ALLUN/SEAU D’EAU split 7” (2003 Les Potages Natures- Francia)
 
Brani su compilation
“ Alba , splush…splush…” sulla compilation “ Atomic Milk Throwers “ ( Snowdonia 1999 )
“ Passato “ sulla compilation “ Syrens “ ( Flenix-Japan / Brimmingvessels-Switzerland 1999 )
“ I Wanna Be Your Dog” sulla Stooges-compilation ( Snowdonia 2002 )
“Miniature” sulla compilation “Blackbean’s Dirty Little Secret (Blackbean & Placenta- USA 2002)
“Ottolaquilotto” e “I Wanna Be Your Dog” su “Simply Good Taste” (Gulcher –USA 2003)