news indie:rocket / screamadelica

Pescara (Magyar Posse, Chevreuil..)

sopravvivere nel deserto non è facile. ma ce la faremo
paolo www.8records.net/rocket > tra due giorni online aggiornato!!!

Prossimi Concerti a Pescara:

DEAN ROBERTS (New Zeland) Domenica 27 Luglio 2004 @ Nuova Hostaria del Terzo Cerchio (all’aperto) ore 22.30 Via Marconi 11 Pescara
+ Giuseppe Lelasi
Incide per Kranky records, Iniziando con il trio post-punk thela e passando ai white winged moth e poi a registrazioni in solo,dean roberts si è contraddistinto come un chitarrista di unico talento. “be mine tonight” è la prima registrazione del ragazzo neo-zelandese, ora residente a vienna,da”and the black moths play the grand cinema” che uscì nel 2000. roberts ha suonato moltissimi concerti in solo e con molti tra i più importanti improvvisatori della scena elettro-acustica. “be mine tonight”mostra come roberts si sia distaccato dalla stesura elettronica avvicinandosi a quella del songwriting e dell’arrangiamento, unendo la musica rock e la manipolazione del suono. “be mine tonight” è una registrazione di canzoni. canzoni lente ed avvolgenti dove il rumore di un piatto,della voce o di una sola corda sfiorata possono avere un grosso impatto. attraverso l’arrangiamento,la registrazione ed il mixaggio,dean ha creato un rock che viene presentato agli ascoltatori con delle forme familiari nonostante le trame siano enormemente elaborate. l’album è stato registrato a bologna dal dic. 2000 al dic.2002. Apre il concerto: Giuseppe Lelasi della fringes recordings ed una leggenda dell’improvvisazione chitarristica italiana ha contribuito a parti di chitarra. così come valerio tricoli (autore della registrazione), christian alati ed antonio arrabbito. roberts suona chitarre acustiche ed elettriche,piano,percussioni, basso ed organo. “be mine tonight”esce su kranky records(www.brainwashed.com/kranky) etichetta oramai storica per quel che riguarda il connubio musicale tra matrice strumentale ed elettronica (low,labradford,pan american).

MAGYAR POSSE (FINLANDIA) Mercoledi 14 Luglio 2004 LA LAMPARA
Magyar Posse: musica potente, malinconica e strumentale. Sono stati accostati dalla stampa finlandese a Godspeedyou Black Emperor, Sigur Ros, King Crimson, Tortoise e Ennio Morricone. Pragone che li onora, ma non gli rende giustizia, in realtà infatti il loro suono non è simile a nessuno di questi artisti, ma possiede qualcosa di personale e molto origile! E’ uscito ora un niovo album chiamato KINGS OF TIME, potente come il precedente We will carry you over the mountains …
www.verdurarecords.com/magyarposse/

MONKEY ISLAND (London – UK) Mercoledi 21 Luglio 2004 LA LAMPARA
I Monkey Island hanno pubblicato il loro debut album “More Pawns … To the Monkey God of Rock’n’Roll” nel 1996. Suonato, registrato e mixato in 13 ore, il disco fu immediatamente accolto come un classico del garage punk sia dalla stampa mainstream che underground: Metal Hammer disse “Dio buono .. grazie …” e li salutava con il loro giudizio massimo di 5 stelle. “Punk Blues carnage from the best live band in the U.K.” Stevie Chick (Kerrang, NME). L’ultimo singolo “Mussolini’s Teaspooms” è stato “Singolo della Settimana” del The Guardian e commentato: “London bests kept secret” (Sleaze Nation). Il loro stile non è atichettabile, è unico, ma sicuramente nelle loro canzoni si possono sentire John Spencer, Thee Headcoats, Black Flag, Fugazi, AC/DC, The Fall and The Bad Seeds. La verità è che il loro suono non è simile a nessuna di queste band … i Monkey Island hanno costruito da soli la propria reputazione, centinaia di concerti, due album incendiari, sei singoli memorabili….

” No waste, no fat, no flab. Three wiry freaks in suits, all doing vocals and all inconceievably smart, hit the stage like every great Greasydirtisexy performer of the last thirty years rolled into one suckerball punh of 101 percent actane garage punk on the one hand and epic groove-ridden mantras on the other … Defiantly unfashionable and unrepentantly brillant, they burn with the devilish list of the blues, then go to beserk like the best of white-heat Brit punk rock …”

CHEVREUIL (Nantes – Francia) Mercoledi 25 Agosto @ Pescara (Data da Annunciare) / Lampara e/o Pescara Vecchia
Attivi dal 1998 sono un duo chitarra e batteria, proveninente da Nantes, Francia. Chiaramente influenzati dall’ultimo album degli Storm And Stress, poropongono pezzi strumentali corredati da una chitarra su 4 amplificatori. a differenza principale rispetto alle fonti d’inspirazione sta nello stile più rock’n’roll del batterista che fa sentire in modo marcato la presenza del proprio strumento, ricordando il suono degli Shellac. Le percussioni molto ‘fuori’, con un suono pieno e pesante, vengono perfettamente abbinate alla chitarra. Per avere un’ idea più chiara dello stile degli Chevreul, immaginate un concerto di un gruppo ibrido formato da Shellac e Storm and Stress, con un tocco di Don Cabballero e le potenza degli AC/DC, e magari dei Tool. Dopo il loro primo album “Ghetto Blaster” masterizzato da Fabrice Loreau (Yann Tiersen, Prohibition), hanno realizzato un nuovo album registrato da Steve Albini. La data di uscita dell’album in Francia è stata fissata per Marzo 2003. Moltissimi i responsi positivi già ricevuti da stampa e pubblico. Ascoltando la band dal vivo si ha l’opportunità di notare che le caratteristiche ed il valore del gruppo non vengono affatto penalizzati, e che, anzi, tutte le loro qualità scintillano enfatizzate dal palco. Hanno accompagnato sul palco Us Maple, Laddio Bolocko, Strom & Stress (Touch & Go), Lumen,la Guinguette Pirate, L’Altra, Bobby Conn (Thrill Jockey), King Q4, Ratiopharm, Rogojine, Oxes (Monitor), Gordz, Goddar, Guapo, The Plan, North Of America.


A math rock instrumental explosion from French post-hardcore duo Julien F. and Tony C.  Using electric guitar on 4 amps and drums, the band explore the spaces between noise rock  and experimental music. Chevreuil is a French duo that, through the Nantes rock scene,  has founded this interesting unit you will definitely appreciate during their crazy shows.  For fans of Don Caballero, Shellac and living meat.