indie:rocket:concerti

Concerti a Pescara e in tutta Italia

INDIE:ROCKET:CONCERTI +  SCREAMADELICA music:store + ASSOCIAZIONE CULTURALE
BACAB

PRESENTANO:

VENERDI 28 NOVEMBRE  > CHRIS BROKAW (Ex Codeine Ex Come – USA) @ FICTIO Via
Armellini – CHIETI
www.chris.brokaw.com

Chris Brokaw  – Wandering as Water (Normal Records) italian tour 2003

Chris Brokaw prima di iniziare la sua esperienza come solista contribuisce
prima alla chitarra poi alla batteria alla nascita delle bands Come and
Codeine. Chris è anche entrato in studio a dare il suo contributo a Steve
Wynn,Pullman, the Willard Grant Conspirancy, The New Year e Evan Dando. La
sua prima volta come solista lo vede debuttare in uno split con la band
spagnola Viva Las Vegas. Il disco fu stampato per Acuarela Records e Kimchee
Records.
Nativo di New York, Brokaw si trasferì a Boston negli anni 80. Il suo primo
concerto avvene 4 anni più tardi quando inizio a suonare la batteria con la
slow core band Codeine. Rimase con il gruppo per quasi due anni, con il
quale registro un EP e un album. Si trasferì con i Come, dedicandosi al
blues rock come già da un’anno faceva da solo con la sua chitarra. Seguirono
una manciata di album e una varietà di singoli e tour in tutto il mondo, con
Thalia Zedek a dividere il palco. Quando la band decise di sciogliersi
Thalia Zedek inizio la sua carriera solista, Brokaw e altri componenti dei
Come contribuiorono alla registrazione dell’album. Il favore fù ricambiato
quando Brokaw registrò l’EP split con i Viva Las Vegas, inserendo del suo
talento nella canzone “Bricks,” mentre Matt Kadane dei Bedhead suonava l’
organo. Oggi oltre alla sua attività solista Chris è impegnato in tour con
Evan Dando, the Consonants, e The New Year (nuovo album in uscita).
Wandering as Water nasce grazie all’etichetta tedesca Return to Sender, è
vuole essere una riproduzione fedele di ciò che Chris fa in concerto, pezzi
acustici solo chitarra, altri più folk e cantati, e in più le intramontabili
canzoni dei Come come shoot me first!

BIO: CHRISTOPHER JON BROKAW was born august 1, 1964, in new york city. he
began playing guitar at age 12 and drums at 13 (mentored by father kurt, a
stellar bebop drummer). chris attended oberlin college, received a b.a. in
english, and moved to boston, Massachusetts. Chris’ recording career began
in full earnest in 1990 with the new york-based trio CODEINE, with whom
chris drummed and played some guitar on two lp’s for subpop records. in
1992, chris defected to pursue full-time guitar and songwriting duties for
boston-based band COME, who between 1991 and 2001 released four albums and
several eps’s on matador and toured extensively. Around 1995 chris began
playing with several other artists. he contributed guitar to tracks by
cleveland’s COBRA VERDE and gijon, spain’s MANTA RAY, and drums to a mini lp
by former bullet lavolta mastermind corey loog brennan’s LOOG. he also began
a fruitful relationship with new york singer/guitarist STEVE WYNN, with whom
he recorded several cd’s and toured extensively through 2000. in 1997 he
formed PULLMAN with bundy k brown (ex-tortoise, bastro), doug mccombs
(tortoise, brokeback, 11th dream day) and curtis harvey (ex-rex, letter e),
and recorded two cd’s for thrill jockey. in 1998 he formed THE NEW YEAR with
matt and bubba kadane (both ex-bedhead) and mike donofrio, and recorded one
lp for touch and go. chris has also recently contributed to recordings by
THALIA ZEDEK, THE WILLARD GRANT CONSPIRACY, ROSA CHANCE WELL and MOLASSES.
In october 2001 chris released his solo debut, a split e.p. on
kimchee/acuarela records with gijon’s viva las vegas. june 2002 saw the
release of his full-length solo debut, “red cities,” on atavistic in the US
and 12XU in europe and the UK.

DISCOGRAPHY:  GG ALLIN expose yourself to kids ep (homestead, 1988)
anti-social personality disorder live (everrat, 1991) CHRIS BROKAW ‘may day’
on bucolique comp. (arbouse, france, 2001) red cities (atavistic/12xu, 2002)
wandering as water (normal records, germany, 2003) CHRIS BROKAW/VIVA LAS
VEGAS split ep (kimchee/acuarela, 2001) COBRA VERDE vintage crime ep (scat,
1995) CODEINE ‘3 angels’ 7″ (glitterhouse, 1990) frigid stars lp (sub pop,
1990) ‘D’ 7″ (glitterhouse, 1991) ‘realize’ 7″ (sub pop, 1991) barely real
(sub pop, 1992) ‘castle’ on endangered species comp. (glitterhouse, 1991?)
‘castle’ on afternoon delight comp. (sub pop, 1992) CODEINE/BASTRO a
l’hombre de nous ep (sub pop, 1991) COME ‘car’ 7″ (sub pop, 1991)
eleven:eleven (matador, 1992) ‘fast piss blues’ 7″ (matador, 1992)’city of
fun’ on volume eight comp. (volume, england, 1993?) wrong side ep (matador,
1994) don’t ask don’t tell (matador, 1994) string ep (matador, 1995)
‘cimarron’ on ain’t nothin’ but a she thing comp. (london, 1995) near life
experience (matador, 1996) ‘weak as the moon’ on audio comp. (audio
magazine, greece, 1996) secret number ep (domino, 1996) ‘madroad driving’
w/johnny depp on kicks joy darkness comp. (rykodisc, 1997) ‘strike’ and
‘in/out’ on what’s up matador comp. (matador, 1997) gently down the stream
(matador, 1998) ‘hurricane’ on drinking from puddles: a radio history comp.
(kill rock stars, 1999?) ‘do you love me’ on knitting on the roof comp.
(knitting factory,1999) CONSONANT consonant (fenway recordings, 2002) love
and affliction (fenway recordings, 2003) EVAN DANDO baby i’m bored (bar/none
records; clearspot, 2003) EMPTY HOUSE COOPERATIVE improvisational music
(hinah, france, 2001) ‘lilacs’ on acuarela songs comp. (acuarela, spain,
2001) FIFTY BUCKS gone (stim, 1997) ‘dust’ on fleetwood mac: patron saints
of pop comp. (undercover, 1997) JUMBO the nutcracker (stim, 1995) ‘tusk’ on
fleetwood mac: patron saints of pop comp. (undercover, 1997) LOOG meltdown
house (solid, holland, 1995) MANTA RAY pequenas puertas que se abren (astro
discos, spain, 1998) smoke ep (astro discos, spain, 1999) MOLASSES a slow
messe (fancy, canada, 2003) THE NEW YEAR newness ends (touch and go, 2001)
PULLMAN turnstyles and junkpiles (thrill jockey,1998) ‘carissa’ on chicago
2018 comp. (black spot, germany, 2000) viewfinder (thrill jockey, 2001) ROSA
CHANCE WELL rosa chance well (kimchee, 2001) SNARES AND KITES tricks of
trapping (inbetweens, holland, 1999) ‘campaigner’ on this note’s for you too
comp. (inbetweens, holland, 1999) WILLARD GRANT CONSPIRACY mojave (rykodisc,
1999) everything’s fine (rykodisc, 2001) STEVE WYNN melting in the dark
(zero hour, 1996) shelley’s blues ep (zero hour, 1996) my midnight (zero
hour, 1999) the suitcase sessions (normal, germany, 1999) pick of the litter
(glitterhouse, 2000) here come the miracles (down there, 2001) the emusic
singles collection (blue rose, 2001)

COSMORAMA ::: Cosmorama è una band nata nel 2001, che suona un indie rock in
italiano che si può associare a band come pavement, sebadoh, rolling stones,
sonic youth etc. Il punto di riferimento del gruppo è Alessio Marianacci,
voce , chitarra e songwriting. Ha suonato nella primissima line up del Santo
Niente e ha collaborato in vario modo con gruppi della scena musicale
italiana tra cui discodrive e Wolfango. Per l’occasione ripropone alcuni
brani in versione acustica, formula già sperimentata lo scorso anno con l’
apertura del concerto di Bert Jansch, icona del folk inglese. Attualmente il
gruppo è impegnato nella registrazione delle ultime canzoni.

*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/
*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/

SABATO 29 NOVEMBRE  > NED (Francia) + WHITE CIRCLE CRIME CLUB (Belgio) @
FESTA RADIO CITTA’ (POPOLARE NETWORK) c/o KABALA Via Ravenna – PESCARA

www.skrecords.org
www.whitecirclecrimeclub.com

SK25CD * NED * “le choc de l’astronomie populaire” * CD – 11 tracks – the
cursed album from NED, recorded after some catastrophes in Hamburg during
summer 2002. NED like you’ve never heard before. Be careful, here comes the
light!
hanno suonato con SABOT, ARAB ON RADAR, LADDIO BOLOCKO, TROTTEL,
BADGEWEARER, MR QUINTRON.

Ned  – “Le choc de l’ astronomie populaire” – SK Records
“Attivi dal 1994, i Ned di Lione possono vantare una carriera discografica
quantomeno povera. Nello specifico un solo 10″, “The Love off! EP” (con il
quale la band istituzionalizza il proprio motto “pink’s not dead”), e dunque
il full lenght in questione ed un altro 10″ split – più recente – con i
connazionali OHARU. Al fianco di tutto ciò un’ intensa attività live, sulla
quale spicca e rifulge un tour assieme ai leggendari Sabot. E basta.
Mi piacciono proprio tanto, le biografie frugali.
Purtroppo parlare della musica dei Ned non è cosa altrettanto immediata.
Purtroppo o per fortuna. Sparare di colpo un cartellino come ad esempio
così: “noise ‘n’ roll”. E col punto, per giunta. Quella è una buona maniera
di iniziare! Noise ‘n ‘ roll, quindi, però sofisticatissimo, però
immensamente ricercato. Non – assolutamente – facile. Intricato, zigzagante,
fitto di trovate anti – musicali, nessun pudore. Ned come un gradino di
ricerca sopra il “molto”. Articolazioni schizoidi, pasticci elettronici
rilevanti, chitarre mozze e grooves stranianti. Modulazioni sincopate,
cacofonia ma con misura, la fantasia sul vessillo del plotone schierato in
cima alla collina. I Ned sbandieratori di cose nuove; e la musica (come
spesso dovrebbe, ed invece no) quale suppellettile data, da smontare e
rimontare diversa, cosicchè sia più bella ed acquisisca la personalità
propria e peculiare delle mani che vi hanno operato sopra. Anche per questo
i Ned certe volte, aizzando davanti al tutto una batteria efficacissima e
sbizzarrita, possono giocare a citare anche se si tratta del peggio come
magari la colonna sonora di Rocky IV; ed anche se fosse Supercar, o i Rage
Against the Machine, niente di allarmante: è solo un gioco. E continua ad
esserlo anche quando si pasticcia roba più contigua e seriosa, Colossamite
(“Babe”), Sonic Youth, Polvo (“Les yeux bleux…”), Rodan.
Mai farsi problemi se si sa quel che si vuole fare.
I Ned che partendo dal noise fanno il giro del mondo in 1080 suoni, che
vorrebbero sentirsi dire che il loro rock è arte. Art rock, i Ned, nel
noise. E quella canzone lì, “Brainstomping”, con le vocals fasizzate, e
quell’ altra, “Yes, you can”, elettrica ed acida, irrequieta, circolare?
Muovendo di brano in brano questi francesi misconosciuti, nessuno sa chi
siano, sono capaci di sorprendere sciorinando idee, ossia quelle cose che
nel vasto pascolo della musica rock d’ oggigiorno mancano quasi per
definizione. Anche se c’è da dire un “nein”, ed urlare uno “ja”
immediatamente dopo, e solo questo, i Ned hanno idee. Idee bello. Gran
disco.” -Giordano Simoncini-

discografia: 4 good reasons to get handcuffed split 10″ avec OHARU – Jason R
rds (2003) Le choc de l’astronomie populaire – SK25CD – NED – CD – 11
tracks – the cursed album from NED, recorded after some catastrophes in
Hamburg during summer 2002. NED like you’ve never heard before. Be careful,
here comes the light! The Love Off!!! e.p. – SK16 NED “The love off!!! e.p.”
10″ – New edition!  The messy but catchy noise’n’roll band is back with a
new pressing of their Love off!!! e.p.” with a different, more luxious cover
5 tracks – 33rpm – pnk vinyl Der hace ist grün – split 7″ con  DOPPLeR –
SK19 NED / DOPPLeR “Der hace ist grün” 7″ The most mellow song ever recorded
by NED vs a pure sonic violence moment from DOPPLeR – 2 tracks – 45rpm 3 K7
(1995-1996-1998) S.K. rds V/A “Tribute to SABOT” Cesta rds (1999)  V/A “?”
S.K. rds (2001) presto in uscita: V/A “La pluie et le beau temps” Kalikof
rds V/A “Tikozilgaplpicher Torntrager” Jungs and Madels rds

*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/
*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/

VENERDI 5 DICEMBRE > ELECTRIC TURN TO ME (New York USA) @ WAKE UP Via A
Doria – PESCARA
www.electricturntome.com

Band formata da membri di: THE MARS VOLTA, LADDIO BOLOCKO, DAZZLING KILLMEN,
IMAGINARY NUMBERS.

Line up: Blake Fleming (drums), Marcus DeGrazia (organs & keyboards), Silke
(vocals & guitar), James Wilk (guitar)

Formatisi nell’estate del 2002 da Blake Fleming, Marcus DeGrazia, and German
singer Silke, ETTM cercano di cogliere la migliore ispirazione e
strumentazione dalle più creative band degli anni ’60 come Love, the Pretty
Things, and the Doors, aggiornandole per il nuovo mellennio. Aggiungono il
chitarrista James Wilk dopo un anno, e la band inizia a girare per i club
della scena newyorkese.

Creating instant happenings at their performances with the inclusion of
ancillary members’ Noah Klersfeld’s live video light show and choreographer
Erin Ellen’s modern-freak out dancing, ETTM quickly established itself as
one of downtown New York’s hottest new bands. Featuring imaginative
powerhouse drumming, keyboard propelled bass and vintage organ melodies,
intertwined guitars, and Silke’s strong vocals which recall, if anything, a
more world weary, less glam Siouxsie Sioux, ETTM creates intricate searching
pop songs, achieving that delicate balance of using familiar sounds and
elements, yet presenting them in a wholly original way. The winter of 2003
saw the band capturing its’ creative experience on tape, and the result is
their self-titled debut EP on Philadelphia’s No Quarter Records. Recorded at
their own Black Gate Studios in Red Hook, Brooklyn. ETTM has a full US-tour
scheduled for September-October 2003 and a full European tour for
November-December 2003. By the end of the year everybody will agree that
ETTM is the hottest band around ! www.electricturntome.com
www.noquarter.net

*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/
*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/

LUNEDI’ 8 DICEMBRE > SODASTRAM (AUSTRALIA) @ KABALA Via Ravenna – PESCARA (5
euro)

Sodastream, ovvero gli australiani Karl Smith (chitarra acustica,
pianoforte, voce) e Pete Cohen (basso e contrabbasso). Si sono formati a
Perth, Australia dell’Ovest, nei primi mesi del 1997. Si sono spostati a
Melbourne l’anno seguente. “Enjoy” che segue di lì a poco, è il primo di
alcuni EP della formazione, grazie ai quali vengono notati da personaggi
come John Peel. Dopo qualche anno, nell’ottobre 2002 il duo si separa
amichevolmente dalla propria etichetta, Tugboat, per registrare in proprio
il loro nuovo lavoro, ‘A Minor Revival’.

http://www.sodastream.net.au

Discografia:

. Looks like a Russian (Tugboat, 2000)
. The hill for company (Tugboat, 2001)
. In between times (Aquarela, 2001)
. A minor revival (Logo, 2003)
Sito Ufficiale: www.sodastream.net.au

Sdastream è uno di quei gruppi che mostra quanto le etichette siano solo
apparenze. Non è questione di etichette, né di tempi, di chi anticipa e chi
segue. E’ questione di talento puro e semplice. Da sempre la proposta
musicale del giovane duo australiano Sodastream ospita differenti ragioni,
canzone popolare, cameristica, avant, classica. E giunge, simbioticamente,
coi primi segni d’autunno. Soprattutto, Sodastream rigenerano un modo
artigianale di creare, di comporre, ricercando in se stessi, lacerandosi.

Ascoltando le opere di questi due gentili poeti di corte, sembra essere la
cosa più semplice, la più naturale.  Eppure com’è difficile da trovare, a
volte. I loro album (“A Minor Revival” un altro tassello) suonano sempre
così, collezioni di brani d’una discrezione inviolata; tenui e quiete da
apparirci incantesimi. Un’autentica vitalità, connaturata all’essere umano.
Un’altra via avverabile, così in contrasto coi tempi “che corrono”.
Una disarmante, spoglia sincerità, non priva allo stesso tempo
d’appetibilità. Naturale pathos, misteriosa, sottile inquietudine; invito
alla riflessione e alla ricerca di senso.

Le voci delicate e impressionabili, poggiano senza clamore su strumenti come
violoncello, tromba e contrabbasso, ritualmente. Sembrano coagularsi con
quei suoni calibrati, lingue di luce, matrici viventi, che donano conforto
all’ascoltatore.  Un potere stranito, arcane rovine, generosa utopia,
d’incanto mimano respiri e pulsazioni vitali. “Brass lines”, “chorus line”
indicibile grazia con incantevoli cori, gli appetibili scarlatti drappeggi
sebastiani di “blinky” e “undone”, e “america”; la fragilità percossa di
“constant ships”, il gran trotto di “nervous”. E il principio di malcontento
di “horses” incide. Inestimabile, disarmante. La nebbiosità della viola, il
lirismo del pianoforte, la performance infranta, sommessa, un lumino.
A Minor Revival é un culto della sacralità che non si pensava avverabile.

*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/
*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/

VENERDI 19 DICEMBRE  > NAMOSH (BERLIN Germany) @ ECOTECA Via Caboto PESCARA
Namosh è un ballerino performer, un ragazzo di 22 anni turco cresciuto in
germania, ha collaborato con tutti i performer piu quotati, tra cui Peaches
e Chicks On Speed, e sta per ottenere un contratto per la bungalow
(etichetta di momus e stereotal), dopo aver suscitato interesse anche alla
chicks on speed records e alla disko b, storica etichetta dance tedesca. Il
suo live è caratterizzato da un’attitudine esasperatatamente rock n roll,
anche se le basi sono electro, pulite e minimali.Dal vivo mostra una grande
esuberanza nella maniera di cantare, forse un incrocio tra prince e iggy
pop, e una grande spontaneità nell’esibirsi anche con il corpo. Il suo show,
indipendentemente dal numero di spettatori presenti e dal luogo, è
estremamente coinvolgente e trasmettendo furore (sturm und drang, diceva un
sito tedesco) e ironia….

*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/
*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/

ROCKET BOOKING:

*Ned
indie rock / noise & roll scuola dischord/skin graft records | SK Records |
Francia | www.skrecords.org

Giovedì 27 Novembre  – Genova @ Milk Club
Venerdì 28 Novembre – Recanati (Mc) @ Extra Cine Music
Sabato 29 Novembre  – Pescara @ Kabala – Festa Radio Città (+WCCC)
Domenica 30 Novembre – Fasano (Br) @ Coccaro 3 www.deldelirio.tk
Lunedì   01 Dicembre –  day off/tba
Martedì 02 Dicembre –  tba
Mercoledì 03 Dicembre – Atri (Te) @ C.S. ASA
Giovedì 04 Dicembre  – Viterbo @ So What?! Club
Venerdì 05 Dicembre – Ravenna @ C.S. Valtorto
Sabato 06 Dicembre  – Carpi (Mo) @ Ekidna
Domenica 07 Dicembre – Arese (Mi) @ Sga

*White Circle Crime Club
indie rock noise | Belgio | Conspiracy Records |
www.thewhitecirclecrimeclub.com

29th of November Italy  PESCARA  @ KABALA jazz club  –  Festa Radio Città +
NED
30th of November Italy  TBA

*Arca + Angle + Sylvain Chauveau
Fat Cat Records DSA – Chronowax | Toulouse – Francia |
http://arcamusic.free.fr | http://www.fat-cat.co.uk |
http://angle.music.free.fr

VEN 26 DIC Umbertide (PG) @ Teatro Comunale (Angle + Chauveau Solo Guitar
Set + ARCA) TBC
SAB 27 DIC Lecce @ Trasporti Marittimi Festival (Angle + Chauveau Solo
Guitar Set + ARCA)
DOM 28 DIC Ferrara @ Museo Nazionale di Architettura (Chauveau Solo Piano
Set + ARCA)
LUN 29 DIC Faenza @ Clan Destino (Angle + Chauveau Solo Guitar Set + ARCA)
MAR 30 DIC Pescara @ TBA

*Chevreuil + Gordz
Ottonecker / RuminanCE | Chronowax | Nantes – Francia |
http://www.ottonecker.fr.st | http://www.chez.com/ruminance

dom  25 gennaio Monza @ Libreria Acustica TBC
lun   26 gennaio Faenza @ Clan Destino
mar  27 gennaio Massa @ Tago Mago TBC
mer  28 gennaio Ravenna @ C.S. Valtorto
gio   29 gennaio Ancona @ Thermos TBC
ven  30 gennaio San Vito di Leguzzano – Schio (Vc) @ Centro Stabile di
Cultura

*SICBAY + VALINA
SICBAY | Minneapolis/St.Paul – USA | 54°40′ or Fight Recs | skingraft
records www.fiftyfourfortyorfight.com www.sicbay.com |
www.skingraftrecords.com  +VALINA | Linz – Austria | trost / conspiracy recs
| www.trost.at/valina
Gio 12 Feb – Vicenza @ tba
Ven 13 Feb – Recanati @ Extra Cine Music  TBC
Sab 14 Feb – Mirandola (Mo) @ Aquaragia
Dom 15 Feb – Roma @ INIT TBC

IN ARRIVO:

*BULBUL (AUSTRIA) Trost Records www.trost.at/bulbul
*LIQUID LAUGHTER LOUNGE QUARTET  (GERMANIA) flight 13 / cargo / ritchie
records www.lllq.de
*U.S. MAPLE (USA) skin graft records / drag city / wide / ruminance
www.skingraftrecords.com www.southern.com/southern

INFO:
:ROCKET:
info: www.8records.net/rocketpaolo@8records.net |  tel. 3382591834 | c/o
Paolo F. Visci Via dei Mandorli 7 65010 SPOLTORE (PE)