Arovane / Porya Hatami ‘Organism’

(Karlrecords 2017)

Una serie di notturne ambientazioni sfocate sui bordi, detriti,
silenzi, rintocchi lontani e una bava di vento fresco a pacificar il
corpo nello sforzo dell’arranco.
In occasione dei festeggiamenti
per i dieci anni della Karlrecords, il duo composto dal
musicista elettronico Berlin based Arovane e dallo
sperimentatore iraniano Porya Hatami, si produce nella sua
quarta uscita (solo in download o stream).
Movimentazioni di
ambient sgretolata, tendente al plumbeo ma non immune dal fascino
delle luci in lontananza.
Inceppi meccanici, pigolamenti,
stratificazioni armonizzanti, intromissioni di acustica arcaica
rituale.
Di fluttuante minimalismo in disarticolo
isolazionista/astrale.
C’è un soffio caldo sul viso che
pervade queste tracce di granulosa bellezza difforme.
A contemplar
inneschi di feedback trattati, il crepitio torvo di jack in
sbattimento, allunghi celesti in infinito delay, field recordings e
gorgoglianti nubi borbottanti.
Materia e materia trasfigurata.

Voto: 7

Link correlati:Karlrecords Home Page